“Modena viaemiliadocfest”, si chiude con “Ogni opera di confessione”

Domenica 13 novembre giorno finale del festival del documentario. All’Astra alle 15.30 “Denominazione di origine popolare” di Guidetti; alle 17 il film di Marmiroli e Gemmi

MODENA – Oggi, domenica 13 novembre ultimo giorno dedicato ai documentari dal festival Modena viaemili@docfest 2016, che ha portato il meglio delle produzioni italiane ai cinema Astra e Sala Truffaut di Modena, con dj set, incontri con i registi, convegni, mostre. Domenica 13 novembre doppio appuntamento al cinema Astra di via Rismondo 21, a ingressdop-denominazione-di-origine-popolareo libero e gratuito e con incontri con i registi al termine delle proiezioni: alle 15.30 “Denominazione d’origine popolare (Dop)” di Nico Guidetti, racconta della piccola frazione di Santa Vittoria di Gualtieri dove vivono circa 500 abitanti e sono attive 10 orchestre da ballo. A seguire, alle 17.15, “Ogni opera di confessione” di Alberto Gemmi e Mirco Marmiroli, racconto sulla società contemporanea tra urbanizzazione, convivenza, complessità.

Continuano nell’ultima giornata del festival anche gli appuntamenti con il programma ogni-opera-di-confessioneextraDoc: dalle 16.30 alle 20 è visitabile gratuitamente la mostra “CliCiack” di via Carteria 42: una selezione di foto dei film, documentari, cortometraggi e per la tv dal concorso nazionale per fotografi di scena promosso dal Comune di Cesena a cura di Antonio Maraldi. All’Astra selezione di libri di cinema a cura di libreria Ubik Modena e produzioni originali di Officina Typo.

Il Modena viaemili@docfest è promosso da Comune di Modena, Arci Modena, Regione Emilia – Romagna, Arci Emilia Romagna, Ucca, Kaleidoscope Factory con contributo di Fondazione Cassa di risparmio di Modena, Bper Banca e Coop Alleanza 3.0 e patrocinio dell’Università di Modena e Reggio Emilia. In collaborazione con Astradoc, Astra Multisala, Sala Truffaut, Circuito Cinema, Istituto Storico, Voice Off, DER – documentaristi Emilia Romagna, Sequence, Juta, Laika, Vibra, Aliante Cooperativa Sociale, Hiro Proshu, Mina, Officina Typo, Fondazione Fotografia, Ubik Modena, Centro Cinema Città di Cesena.

Con la partecipazione di Cantine Riunite&Civ Righi, Bar Enoteca Ristretto, Fusorari, Juta Cafè, Salumeria con cucina, Stallo del Pomodoro.

Informazioni, news e programma sono sul sito (www.modenaviaemiliadocfest.it), su Facebook “Modena viaemiliadocfest” e su Instagram “modenaviaemiliadocfest”.