Modena, uffici comunali chiusi il 24 e 31 pomeriggio e sabato 2 gennaio

Contact center della Municipale aperto, Ufficio cassa chiuso solo il 31 comune di Modena logopomeriggio. Chiuse anche le biblioteche, ma Delfini, Poletti e Rotonda il 2 gennaio sono aperte

MODENA – Nei pomeriggi di giovedì 24 e giovedì 31 dicembre saranno chiusi al pubblico le biblioteche e gli uffici comunali. Questi ultimi saranno chiusi anche per l’intera giornata di sabato 2 gennaio, nella quale saranno invece aperte le biblioteche Delfini (9.30 – 20), Poletti (8.30 – 13) e Rotonda (9.30 – 19).

All’anagrafe centrale di via Santi 40 venerdì 26 dicembre e sabato 2 gennaio saranno aperti dalle 8.30 alle 12.30 gli uffici di Polizia Mortuaria e di Stato Civile, esclusivamente per il ricevimento delle denunce di morte da effettuarsi nelle 24 ore e per il ricevimento delle agenzie di onoranze funebri per il rilascio di autorizzazioni al trasporto dei funerali del giorno stesso e di quelli fissati per le 9 del giorno successivo feriale.

Gli uffici anagrafici dei quartieri, invece, saranno chiusi nel periodo natalizio dal 24 dicembre 2015 all’8 gennaio 2016, con riapertura lunedì 11 gennaio 2016. Nei Quartieri gli Urp, uffici relazioni con il pubblico, saranno chiusi dal 24 dicembre al 6 gennaio compresi, e riapriranno quindi il 7 gennaio.

Gli uffici della Polizia municipale del Comando di via Galilei resteranno chiusi al pubblico nel pomeriggio di giovedì 24 dicembre, eccetto l’Ufficio “Contact Center – Informazioni”, aperto dalle 7.30 alle 18.45. L’Ufficio Cassa della Municipale alla stazione autocorriere, è aperto dalle 7.50 alle 12.30 e dalle 13.50 alle 18.30.

Nel pomeriggio di giovedì 31 dicembre al Comando sarà aperto al pubblico il solo Ufficio “Contact Center – Informazioni” fino alle 18.45. Sarà invece chiuso al pubblico nel pomeriggio, per le operazioni di chiusura dei conti, l’Ufficio Cassa alla stazione autocorriere, aperto comunque al mattino dalle 7.50 alle 12.30.

Sabato 2 gennaio gli uffici della Municipale osserveranno gli orari consueti del sabato.