Modena, stalli di sosta riservati vicino a scuole, farmacie, ospedali

Approvato all’unanimità, dal Consiglio comunale, un ordine del giorno di Acomune di Modena logondrea Galli (FI). Respinto emendamento del M5s

MODENA – Creare “parcheggi rosa” da riservare alle donne in gravidanza e alle neomamme preferibilmente vicino a scuole, farmacie e ospedali e chiaramente identificabili. Lo chiede un ordine del giorno presentato da Andrea Galli (FI) e approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Modena nella seduta di giovedì 3 dicembre.

“A volte – ha spiegato il consigliere presentando il documento – con piccoli interventi si riescono a ottenere grandi risultati alleviando momenti di difficoltà”.

Contestualmente all’approvazione dell’ordine del giorno, l’Assemblea ha respinto un emendamento proposto da Elisabetta Scardozzi (M5s) per permettere a tutte le famiglie in cui ci siano una donna in gravidanza o bambini fino a un anno di età di ottenere un contrassegno temporaneo che consenta la sosta nei parcheggi riservati.

Annunciando il voto favorevole all’ordine del giorno, così come ha fatto anche Marco Chincarini (Per me Modena), Chiara Susanna Pacchioni (Pd) ha affermato che “alleviando i disagi delle donne in gravidanza, delle neomamme e anche dei neopapà, l’ordine del giorno è in linea con gli obiettivi dell’Amministrazione di migliorare la vita dei cittadini modenesi”.