Modena: sosta, fino al 20 aprile nessuna commissione con Easypark

Ha preso il via la migrazione dei clienti di Sostafacile ma il servizio rimane gratuito fino a fine aprile. In corso trattative di Modena Parcheggi per nuove app gratuite

Municipio-Comune-ModenaMODENA – A partire da lunedì 19 marzo ha preso il via la migrazione dei clienti dell’app Sostafacile per pagare la sosta verso il servizio Easypark, ma fino a lunedì 30 aprile il servizio rimarrà gratuito.

La società Easypark srl ha infatti comunicato a Modena Parcheggi spa che, accogliendo le preoccupazioni giunte dal Comune e dalla stessa società in merito alle commissioni a carico degli utilizzatori finali del servizio, l’attivazione della sosta in città manterrà le precedenti condizioni di Sostafacile fino alla fine di aprile. Gli utilizzatori del servizio quindi pagheranno il solo costo della sosta senza l’aggravio di alcuna commissione. La società conferma inoltre la possibilità per i clienti di recedere dal nuovo servizio richiedendo il rimborso del credito residuo non fruito.

Dopo tale data verranno ripristinate le condizioni di pagamento previste da Easypark per gli utenti, sia relativamente alle forme di abbonamento che alla modalità pay-per-use.

Tale facilitazione, però, consentirà agli utenti di familiarizzare con il nuovo servizio e, parallelamente, a Modena Parcheggi, come sollecitato dal Comune, di attivare ulteriori e diversi canali per il pagamento della sosta che consentano ai clienti di individuare lo strumento più confacente alle proprie esigenze. Sono già in corso, infatti, da parte del concessionario, trattative per l’attivazione di ulteriori applicazioni per il pagamento della sosta senza l’aggravio di commissione.