Modena, solidarietà al Belgio e condanna al terrorismo

comune di Modena logoIl Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno con il voto favorevole di tutti eccetto FI astenuta

MODENA – Cordoglio per le vittime degli attentati di Bruxelles dello scorso 22 marzo e i loro familiari, solidarietà e vicinanza ai cittadini e al governo belga, ma allo stesso tempo condanna per ogni discriminazione su base etnica e religiosa tendente a minare la coesione della comunità locale e per ogni strumentalizzazione delle morti civili a scopi propagandistici.

È quanto esprime il Consiglio comunale di Modena con l’approvazione, nella seduta di mercoledì 20 aprile, dell’ordine del giorno “Solidarietà al Governo belga e ai suoi cittadini e ferma condanna al terrorismo fondamentalista jihadista” di Pd, Sel, Fas – Sinistra italiana, Per me Modena e illustrato dalla consigliera Federica Venturelli (Pd). Si sono espressi a favore tutti i gruppi consiliari fatta eccezione per Forza Italia che si è astenuto.

Il documento chiede una “risposta immediata e unanime dell’Unione europea a livello politico, legislativo e operativo, che rafforzi non solo la cooperazione e maggiore integrazione fra i corpi di polizia, ma anche l’integrazione fra i vari sistemi d’intelligence dei singoli paesi, cercando quindi di isolare gli interessi nazionali per andare incontro ad un’ottica di vera unione” e sollecita l’Amministrazione ad accogliere l’appello ai sindaci italiani del presidente nazionale dell’Anci Piero Fassino affinché in ogni Comune si promuovano manifestazioni di solidarietà con le famiglie delle vittime degli attentati di Bruxelles e di risposta democratica al terrorismo.