Modena, Smog: attive le misure emergenziali del Piano Regionale

comune di Modena logoOltre alla domenica ecologica del 7 febbraio, previsti l’obbligo di abbassare di 1 grado la temperatura negli ambienti e il divieto di utilizzare riscaldamenti a biomasse

MODENA – In seguito ai superamenti continuativi dei limiti di PM10, che si sono registrati negli ultimi 14 giorni nella provincia di Modena, da oggi, giovedì 4 febbraio, e fino al prossimo rilevamento settimanale del 9 febbraio, saranno in vigore a Modena i provvedimenti straordinari previsti dal Piano aria integrato della Regione Emilia Romagna in tutti i Comuni capoluogo e in quelli con più di 50mila abitanti.

L’ordinanza che attiva le misure emergenziali, emessa dal Comune di Modena come prescritto dal Pair regionale, consegue agli sforamenti che si sono verificati sul territorio provinciale: si conferma infatti il miglioramento della qualità dell’aria a Modena città, martedì 2 febbraio entrambe le centraline hanno rilevato livelli di polveri PM10 inferiori al valore limite giornaliero, ma permane una criticità in provincia a Sassuolo e Mirandola.

Le misure emergenziali, applicate per la prima volta nell’ambito della manovra 2015/2016, prevedono l’obbligo di ridurre le temperature di almeno un grado negli ambienti di vita riscaldati, fino a un massimo di 19 gradi nelle case, negli uffici, nei luoghi per le attività ricreative associative o di culto e nelle attività commerciali; e fino a un massimo di 17 gradi nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali. Sono esclusi gli ospedali e le case di cure, le scuole e i luoghi che ospitano attività sportive.

Inoltre in tutto il territorio comunale sono vietati l’utilizzo del riscaldamento a biomasse (come legna, pellet e cippato), dove disponibile un’altra forma di riscaldamento, e le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura, simili e scarti vegetali di origine agricola. È infine confermata la domenica ecologica già prevista per il 7 febbraio, con le limitazioni alla circolazione in vigore nei giorni feriali dalle 8.30 alle 18.30.