A Modena seminario su legalità e prevenzione della corruzione

Martedì 13 dicembre, dalle 9.30 alle 13.30, nella Sala del Consiglio del Palazzo comunale, il corso di formazione per amministratori nell’ambito del progetto “Labalt”

palazzo_comunale_modenaMODENA – Il Piano triennale anticorruzione; il Protocollo di Merlino per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose; il nuovo Codice degli appalti e dei contratti pubblici. Sono gli argomenti che verranno trattati nell’incontro “Legalità e prevenzione della corruzione nelle attività connesse al governo del territorio”, in programma martedì 13 dicembre, dalle 9.30 alle 13.30, nella Sala del Consiglio a Palazzo Comunale di Modena, in piazza Grande. Il seminario si svolge nell’ambito del “Corso di formazione a supporto di una rete provinciale per la prevenzione del crimine organizzato e mafioso e la promozione della cultura della legalità” organizzato dal Comune di Modena in collaborazione con l’associazione Avviso pubblico e rivolto principalmente ad amministratori pubblici, dirigenti e dipendenti di enti locali e altri enti pubblici, ma aperto anche alle varie componenti del tessuto sociale ed economico (sindacati, insegnanti, associazioni economiche, associazioni di volontariato, professionisti, operatori di polizia).

Dopo i saluti di Andrea Bosi, assessore alla Promozione della cultura della legalità del Comune di Modena, interverrà Maria Di Matteo, segretario generale del Comune di Modena, per illustrare il Piano triennale anticorruzione 2017-2019. Di seguito, Luca Bertoni, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Lodi, presenterà i contenuti del Protocollo di Merlino, del quale è stato estensore. Il Protocollo sottoscritto nel 2012 dal Comune di Merlino, in Provincia di Lodi, dalla Prefettura di Lodi e dalle parti sociali, prevede e codifica una buona prassi per il monitoraggio e il controllo nell’edilizia privata . Infine Pierdanilo Melandro, avvocato, responsabile per gli affari giuridici e legislativi dell’Istituto per l’innovazione e la trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, approfondirà la riforma del Codice degli appalti e dei contratti pubblici.

Il corso è organizzato dal Comune di Modena in collaborazione con l’associazione Avviso pubblico nell’ambito di “Labalt-Laboratorio appalti, legalità, trasparenza”, il progetto per rafforzare la rete provinciale per l’integrità delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione del crimine organizzato di stampo mafioso avviato grazie all’accordo di programma sottoscritto nel luglio scorso dal Comune di Modena e dalla Regione Emilia Romagna. Informazioni e audio degli interventi dei precedenti incontri sul sito www.comune.modena.it/politichedellesicurezze.