Modena: Riqualificazione edilizia, bonus e agevolazioni

Sabato 5 novembre convegno dell’Asppi “Per un abitare nuovo”, con il sostegno di Comune e Camera di commercio: a confronto soggetti pubblici e privati

MODENA – E’ dedicato alla riqualificazione edilizia e urbana il convegno promosso dall’Associazione sindacale piccoli proprietari immobiliari (Asppi) con il patrocinio di Comune di Modena e Camera di commercio, “Per un abitare nuovo, una nuova casa, una nuova città” in programma sabato 5 novembre (dalle 9, sala Panini della Camera di commercio in via Ganaceto 134 a Modena). Diretta streaming: http://videolive.infocamere.it/modena.

L’iniziativa si propone di mettere a confronto i diversi soggetti che operano nel settore: dagli enti pubblici alle imprese, dai tecnici alle cooperative, fino ai proprietari. I temi che verranno affrontati sono, in particolare, l’accessibilità e la sicurezza degli edifici (qualità edilizia, inclusione sociale e azioni di prevenzione delle politiche per la sicurezza urbana, aspetti burocratici e semplificazioni) e l’intervento edilizio che nella riqualificazione deve fare i conti con detrazioni, risparmio energetico, salubrità, valorizzazione patrimoniale e bonus edilizi.

“Di particolare attualità – sottolinea il presidente di Asppi Modena Francesco Lamandini – sono le disposizioni sul Bonus 2017 contenute nella proposte della legge di stabilità presentata dal governo: i condomini potranno contare su agevolazioni per gli interventi e avranno non uno ma cinque anni di tempo per programmare e avviare i lavori. Ecobonus e Bonus antisismica (non solo per i Comuni in zona 2 ma anche per quelli in zona 3, quindi con l’estensione a tutta la provincia modenese) prevedono detrazioni potenziate per i condomini fino al 75-85 per cento”.

Sarà proprio Lamandini ad aprire i lavori del convegno al quale intervengono: Giuseppe Dieci, direttore generale del Comune di Modena; Marco Corradi, presidente Federcasa Emilia-Romagna; Enrico Cocchi, direttore Agenzia regionale Ricostruzione sisma 2012; Stefano Betti, presidente Ance Emilia-Romagna; Anna Allesina, presidente Ordine Architetti di Modena; Roberto Gabrielli, responsabile servizio Pianificazione territoriale urbanistica della Regione Emilia – Romagna; Lauro Lugli, presidente Abitcoop; Alfredo Zagatti, presidente Asppi nazionale. Conclude il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli.