“Modena protagonista delle strategie regionali”

comune di Modena logoSeduta della Giunta in città. Muzzarelli: “Con la delibera sulla sanità la Regione fa propria una scelta del territorio. Un onore approvare qui la Legge sulla Memoria”

MODENA – Il ruolo delle Regioni e soprattutto il valore della Regione Emilia-Romagna, che usa al meglio le risorse, per il territorio e per l’intero Paese. Una città, Modena, che segue con attenzione le dinamiche e le strategie regionali per esserne protagonista, ed è pronta a cogliere le opportunità offerte dai bandi europei per aumentare l’attrattività valorizzando scelte fatte ed eccellenze. Il tema delle infrastrutture materiali – innanzitutto il progetto modificato per la Bretella – e immateriali: Modena si candida a sviluppare la banda ultra larga.

Sono i temi principali che il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ha sottolineato nella conferenza stampa successiva all’incontro della Giunta regionale che si è svolto lunedì 14 dicembre in Municipio a Modena. Durante l’incontro con i giornalisti, a cui hanno partecipato il presidente della Regione Stefano Bonaccini e gli assessori della Giunta regionale, il sindaco ha ringraziato il presidente “dell’impegno comune per una nuova crescita in grado di produrre occupazione, in sintonia con il Patto per la crescita inclusiva, sostenibile e intelligente sottoscritto a Modena dalle forze economiche e sociali e con il Patto per il lavoro regionale”.

Due i provvedimenti assunti dalla Giunta regionale in mattinata: Legge sulla memoria e delibera sull’integrazione dei due ospedali modenesi. Gian Carlo Muzzarelli ha sottolineato il doppio valore derivante dal fatto che la Legge sulla Memoria sia stata approvata proprio a Modena, città Medaglia d’ora per la Resistenza e città che ha pagato un grande tributo di vite umane alla lotta di liberazione.

Soddisfazione, infine, per la delibera che sancisce il percorso di integrazione dei due ospedali cittadini. “Con il provvedimento, ha affermato il sindaco viene condivisa un’idea nostra nata sul territorio nell’ambito della Conferenza socio sanitaria, che vede nell’1 gennaio 2016 l’avvio della collaborazione tra Azienda Universitaria Policlinico e Ospedale S. Agostino Estense di Modena attraverso la costituzione di una cabina di regia, un gruppo tecnico, che in sei mesi dovrà presentare un progetto di fusione dei due ospedali da attuare nei prossimi tre anni, con un’apertura a valutare l’ipotesi di fusione delle due aziende sanitarie”, come ha sottolineato l’assessore Sergio Venturi illustrando il provvedimento.

Al termine dell’incontro, il presidente Bonaccini, insieme al sindaco Muzzarelli, ha premiato la squadra di pallavolo maschile Dhl Modena Volley per la vittoria in Supercoppa consegnando una targa della Regione alla presidente Catia Pedrini e al direttore sportivo Andrea Sartoretti.