Modena, pronto il piano straordinario di sicurezza per il Natale

Previsti interventi coordinati e mirati per migliorare tutela e presidio del territorio

MODENA – “Non importa se i reati sono complessivamente in calo e le denunce in aumento. I cittadini chiedono sicurezza e questo noi dobbiamo dare loro, anche per abbassare l’alta percezione di insicurezza legata, soprattutto, a eventi particolarmente critici. Questo lo scopo dell’impegno congiunto messo in campo da Forze di Polizia e Amministrazione locale”.

Lo hanno ribadito il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e il prefetto Michele di Bari aprendo il Tavolo Unico per la Sicurezza Urbana che si è svolto martedì 10 novembre in Municipio. All’incontro hanno partecipato tra gli altri il comandante della Polizia municipale Franco Chiari, dei Carabinieri Stefano Savo, della Guardia di Finanza Pasquale Russo e il vicario del Questore Michele Todisco, oltre a rappresentanti dei Quartieri, delle associazioni di categoria, delle rappresentanze sindacali e dei comitati dei cittadini.

Nell’occasione il prefetto ha anche annunciato un piano straordinario di interventi per la sicurezza in vista delle festività, a cui partecipano Questura, Corpo forestale dello Stato e Polizia municipale, in collaborazione con le altre Forze dell’ordine, attraverso interventi mirati, coordinati e dedicati alla tutela del territorio e alla prevenzione dei reati. “Un Piano – ha detto il prefetto – in cui ciascuno costituisce un interlocutore privilegiato per quanto di competenza: la Guardia di Finanza con l’ausilio delle unità cinofile in materia di prevenzione antidroga, il Corpo forestale per i controlli soprattutto nei parchi.

“Al programma di interventi straordinari aderisce appieno anche la Polizia municipale”, ha spiegato il sindaco pur sottolineando che “compito dell’Ente locale è occuparsi di Sicurezze al plurale, perché un welfare che offre risposte ai bisogni della gente, una politica occupazionale efficiente, politiche abitative eque e interventi urbanistici contro il degrado sono ugualmente parte di una politica in grado di allentare le tensioni e migliorare la coesione sociale”.

Per quanto riguarda il rafforzamento degli interventi in vista delle festività natalizie il Comando di via Galilei partecipa al piano di contrasto a reati predatori come furti e rapine, mantenendo un presidio fisso di operatori a piedi in via Emilia centro e piazza Mazzini. A rotazione saranno, inoltre, svolti servizi di pattugliamento, sempre a piedi, nelle zone commerciali del centro: lungo via Farini, in largo San Giorgio e piazza Roma; nella zona del mercato Albinelli; in corso Canalchiaro e corso Duomo. Un’attenzione particolare sarà riservata alle iniziative commerciali natalizie, come fiere e mercatini, e alle zone mercatali, dove anche i volontari costituiranno una presenza ricorrente nell’attività di controllo e presidio del territorio. Con la firma delle ultime convenzioni, gli aderenti al Progetto volontari, riconoscibili dalle pettorine gialle con il logo del Comune e del Progetto, hanno infatti raggiunto quota 193.

Inoltre, durante il periodo natalizio, un’autopattuglia di Pronto intervento della Municipale garantirà un servizio di perlustrazione costante nel cuore della città percorrendo via Emilia centro dal Sant’Agostino a Largo Garibaldi.

I nuovi interventi straordinari prenderanno il via già dalla prossima settima. Al tempo stesso, saranno mantenuti i servizi di contrasto al degrado da tempo avviati in zona Stazione dei treni ed Ex Manifattura, oltre che quelli in zona Mef e Tempio. Il controllo dei parchi e in particolare dei Giardini Ducali sarà effettuato anche attraverso con nuovo percorso appiedato che vede gli operatori muoversi tra viale Vittorio Emanuele, i Giardini Ducali e viale Caduti in Guerra. Il servizio si aggiunge a quelli a piedi già svolti dallo scorso dicembre in via Emilia centro oltre che lungo quattro direttrici del centro storico e da quest’anno si sono intensificati anche i controlli fissi in auto nelle zone Mef e Tempio dove è stata attivata anche una pattuglia antidegrado, mentre è esplicitamente rivolto a contrastare atti di bullismo il servizio attivato nella zona della Stazione Autocorriere.

Nell’ultimo anno sono stati potenziati anche i controlli in aree critiche con particolare attenzione ai parchi e agli spazi di aggregazione; molto presto entrerà in funzione anche un camper che agirà da nuovo ufficio mobile dalla Polizia municipale nei quartieri e nelle frazioni.

Il controllo del territorio viene inoltre garantito dal sistema di videosorveglianza recentemente rafforzato attraverso l’attivazione di 12 nuove telecamere che fanno arrivare a 142 gli apparecchi della rete di videosorveglianza del Comune monitorati per 24 ore al giorno dalle Sale operative di Municipale e altre Forze dell’Ordine.

Nel 2015 il Comune ha stanziato 170 mila euro per il potenziamento del sistema di videosorveglianza, a cui si integrerà il sistema SCNTT (Servizio centrale nazionale targhe e transiti), realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Interno e Prefettura e cofinanziato per 50 mila euro dalla Regione Emilia Romagna, i cui lavori sono già in fase avanzata. Entro dicembre sarà estesa verso le aree periferiche della città l’infrastruttura di rete necessaria a trasmettere in tempo reale alla banca dati del Ministero i dati che consentiranno di individuare le auto rubate o non assicurate.

“Ma indispensabile per potenziare il controllo del territorio – ha aggiunto il sindaco – sarà arrivare al completamento dell’organico e per questo faremo degli approfondimenti con il Governo per arrivare a superare il blocco che, di fatto, terminato il concorso e formata la graduatoria, ci impedisce di assumere gli agenti, visto che è non è stato possibile attingere dalla Polizia provinciale”.