Modena: piena del fiume Secchia e fase di preallarme per il fiume Panaro

comune di Modena logoMODENA – Per la piena del fiume Secchia è scattata nella notte tra domenica 28 e lunedì 29 febbraio la fase di allarme nei territori dei comuni di Modena, Soliera, Carpi, Bastiglia, Campogalliano e Bomporto. Permane la fase di preallarme per il fiume Panaro che presenta livelli inferiori. Nella notte sono stati chiusi il ponte Alto e ponte dell’Uccellino, il ponte di Navicello vecchio e il ponte su via Curtatona nel comune di Modena.

Lunedì 29 febbraio restano chiuse le scuole a Bomporto, Bastiglia e a Sozzigalli di Soliera. Il picco della piena del Secchia è atteso intorno alle ore 12 di lunedì quando l’Agenzia regionale della Protezione civile prevede livelli paragonabili a quelli della piena del dicembre del 2009.

Aperti i Centri operativi comunali nei comuni interessati dalla fase di allarme e nel corso della mattina apriranno anche tutti gli altri nei comuni sia del Secchia che del Panaro. Attivo tutta la notte il Centro unificato della Protezione civile a Marzaglia.

Per quanto riguarda l’intensità delle precipitazioni, le piogge in questi giorni hanno raggiunti picchi di oltre 120 millimetri.

L’Agenzia consiglia ai cittadini di seguire l’evoluzione della situazione: sul web consultando le “Allerte di protezione civile” all’indirizzo http://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/servizi/allerte-avvisi-protezione-civile/ultimi-avvisi e gli aggiornamenti meteo sul sito di Arpa (http://www.arpa.emr.it/sim/); attraverso le comunicazioni diffuse dagli enti locali e le notizie degli organi di informazione.