Modena, nuovi servizi in centro: il progetto mozziconi

conferenza posacenereDa dicembre, nei luoghi più frequentati del centro, nuovi cestini dotati di contenitori per i mozziconi di sigaretta. Coinvolti anche i commercianti

MODENA – Non hanno un bell’aspetto, contengono sostanze chimiche dannose per l’ambiente e rappresentano, dal punto di vista numerico, la frazione più numerosa della spazzatura prodotta annualmente nel mondo. Inoltre si annidano tra le pietre di strade e piazze del centro storico, offrendo una brutta immagine della città e rendendo complesse le operazioni di pulizia, poiché sui ciottolati non possono essere utilizzate le comuni spazzatrici meccaniche. Sono i mozziconi di sigarette, alla raccolta dei quali il Comune di Modena, in collaborazione con Hera, sta da tempo dedicando azioni specifiche.

Già nel 2012 sono stati inseriti in centro storico alcuni punti e attrezzature integrati nei cestini portacarta, che si trovano soprattutto la zona di Piazza Grande e delle vie limitrofe. Ora, per contrastare e limitare il fenomeno dell’abbandono dei mozziconi di sigaretta, è stata progettata un’iniziativa specifica che prenderà il via prima delle festività natalizie.

cestino con posacenereEntro il mese di dicembre infatti una trentina di nuovi cestini con porta mozziconi saranno collocati nei punti del centro più frequentati anche durante le ore notturne: piazzale San Francesco, via Castelmaraldo, via Sant’Eufemia, piazza Pomposa, piazza Roma, corso Duomo, via Camatta, via San Geminiano, piazza Mazzini. Saranno anche sostituiti e aumentati di numero i cestini con posacenere già posizionati in piazza Grande e strade adiacenti.

Inoltre ai principali esercizi commerciali del centro storico saranno date in concessione, in comodato d’uso gratuito, attrezzature eleganti e mobili per la raccolta dei mozziconi di sigarette (una cinquantina in tutto quelle a disposizione), che saranno a disposizione dei clienti. In questo modo i commercianti diventeranno parte attiva nell’azione di contrasto all’abbandono dei mozziconi. Quest’ultima azione rivolta agli esercenti sarà sostenuta da un apposito tutoraggio, svolto da personale Hera, che consegnerà ai commercianti anche tutta l’attrezzatura da utilizzare. La capillare azione informativa partirà nel mese di dicembre.