Modena, nuovi servizi ambientali a misura del centro storico

MODENA VS PRO VERCELLIDa lunedì 23 novembre il Comune e Hera attivano la raccolta differenziata anche per i commercianti e azioni per ridurre l’abbandono dei mozziconi sul suolo pubblico

MODENA – Nuovi servizi ambientali progettati a misura del centro storico di Modena sono in partenza con due azioni specifiche volte a migliorare ulteriormente il decoro della zona di maggior pregio storico e artistico della città.

Le due azioni, che rientrano nel Piano Ambiente Modena 2019, promosso dal Comune in collaborazione con Hera, sono la raccolta porta a porta della plastica per le attività commerciali del centro, che da lunedì 23 novembre interesserà circa 800 esercenti, e il potenziamento della raccolta dei mozziconi di sigaretta, attivo dal mese di dicembre.

Con il porta a porta della plastica, si ampliano i servizi di raccolta differenziata a sostegno delle utenze non domestiche di questa zona che, dal 2011, usufruiscono già del porta a porta loro dedicato per la raccolta della carta e del cartone. Questi servizi si sommano a quelli avviati nel maggio scorso per 5.600 utenze, prevalentemente domestiche, che prevedono la raccolta a domicilio di carta e plastica, con frequenza settimanale.

Il progetto per la raccolta dei mozziconi, nocivi per l’ambiente e, se lasciati a terra, di difficile rimozione perché s’incastrano fra le pietre dei ciottolati, prevede il potenziamento del numero di cestini dotati di posacenere già presenti in centro, in particolare nell’area del sito Unesco, provvedendo anche alla sostituzione di quelli già in uso con altri ancora più funzionali e consoni al luogo. Entro il mese di dicembre i cestini portacarta dotati di posacenere saranno collocati pure in altre zone del centro ad alta frequentazione e nella lotta all’abbandono dei mozziconi di sigaretta saranno coinvolti anche gli esercenti.

Come ricorda Giulio Guerzoni, assessore all’Ambiente del Comune di Modena, “nell’ambito del Piano Ambiente Modena, stiamo procedendo con il potenziamento dei servizi pensati per il centro storico: dalle nuove isole ecologiche di base, collocate sui viali già lo scorso anno, alla raccolta porta a porta di carta e plastica per le utenze domestiche, a questo nuovo servizio sulle utenze commerciali fino al rilancio del progetto per la raccolta dei mozziconi. L’obiettivo finale, oltre ad aumentare la quota di differenziata, è sempre quello di rendere più bello il nostro centro”.

“Con queste azioni – dice Paolo Paoli, responsabile Servizi ambientali Hera distretto di Modena – si vogliono migliorare ulteriormente servizi già in essere, incrementando l’efficacia della raccolta differenziata e migliorando il decoro del centro storico. Riguardo ai nuovi servizi sono necessari soprattutto il coinvolgimento e la compartecipazione degli esercenti, cui abbiamo riservato azioni informative specifiche e capillari, condotte prevalentemente da personale Hera”. Sulla partecipazione interviene Ingrid Caporioni, assessora al Centro storico, sottolineando che “tutte le azioni che stiamo proponendo sono state discusse e condivise con le associazioni di categoria e nelle assemblee. Dopo ‘Io partecipo’, anche questa azione di cura della propria città, e in particolare del centro storico, promuove la cultura del rispetto degli altri e dell’ambiente”.