Modena, “Oltre l’immagini”: il 25 novembre appuntamento con l’astrofotografia

Star Trails foto di pierluigi giacobazziAlle 21 incontro con Pierluigi Giacobazzi al Planetario, a cura del Colibrì

MODENA – È dedicato all’astrofotografia il quarto e ultimo appuntamento al Planetario di via Jacopo Barozzi a Modena con la rassegna “Oltre l’immagine. Incontri fotografici d’autore” a cura del Fotoclub “Colibrì B.F.I.” di Modena con patrocinio del Comune e riconoscimento della Fiaf (Federazione italiana associazioni fotografiche). L’appuntamento di mercoledì 25 novembre alle 21, come sempre a ingresso libero, ha per protagonista Pierluigi Giacobazzi, presidente della associazione culturale “J.W. Draper”, sul tema “La fotografia della volta celeste come strumento di divulgazione scientifica”.

Cassiopeia foto di pierluigi giacobazzi Nel corso della serata Giacobazzi proporrà ai partecipanti una avvincente serie di fotografie che porteranno alla riscoperta delle meraviglie della volta celeste, nel segno di una convinzione dell’autore e cioè che “l’osservazione e la fotografia del cielo debbono essere considerate una delle esperienze più sublimi che l’uomo possa compiere”.

Pierluigi Giacobazzi, nato nel 1971, è astrofotografo e divulgatore scientifico. Nel 2010, al fine di diffondere la cultura e la passione per la fotografia astronomica, fonda e la associazione culturale “J.W. Draper”, di cui è presidente, ispirata allo scienziato capostipite della fotografia astronomica. Dal 2010 al 2015 Giacobazzi ricopre la carica di presidente del “Centro Sperimentale per la Didattica dell’Astronomia (CeSDA)” ed è direttore del Civico Planetario “Francesco Martino” di Modena. La sua attività di astrofotografo lo ha portato a visitare alcuni dei luoghi più bui del pianeta Terra, tra i quali: il deserto di Atacama, l’isola di Pasqua, Big Island delle isole Hawaii e La Palma dell’arcipelago delle isole Canarie.

Alcune sue fotografie sono state pubblicate sul sito web “The World At Night”, portale di riferimento internazionale per la fotografia notturna di paesaggio, altre sono state selezionate per “The Atmosphere Exposed: Photographs of Halos, Mirages, Iridescent Clouds… and More!” ed esposte presso la “Boyden Gallery” – St. Mary’s College – e il “National Science Foundation” del Maryland (USA). Si definisce un “cacciatore di eclissi” e un “contemplatore di nuvole” e se può, non perde occasione per esporsi ed immergersi nei colori dell’alba e del tramonto. Esplica la sua attività di divulgatore scientifico svolgendo conferenze, serate di osservazioni pubbliche al telescopio, workshops tematici e spedizioni scientifico-fotografiche dedicate agli eventi astronomici del momento.

Annualmente si ritrova con colleghi astrofotografi nazionali ed internazionali, frequentando campi astronomici e seminari di fotografia quali “Astromaster La Palma” (Spagna). Recentemente è stato relatore in concomitanza della prima “International Nightscape Conference” svoltasi a Santa Cruz della Palma dal 29 settembre al 1 ottobre 2015 e partecipante allo “SpaceUp” – l'”unconference” internazionale dedicata allo spazio – ospitato per la prima volta in Italia presso l’Università degli Studi “Sapienza” di Roma.

INFO – Informazioni on line (www.fotoclubcolibri.it).