Modena: manovre maldestre in centro, ubriaco alla guida

Fermato dalla Municipale in piazzale San Francesco: aveva un tasso alcolico quattro volte superiore al consentito. Scatta denuncia penale e sequestro dell’auto

polizia-municipale-MODENA – Provenendo da piazzale Risorgimento, era evidentemente troppo ubriaco anche per riuscire a entrare in centro storico, dove risiede, e alla guida della sua automobile ha iniziato una serie di manovre maldestre e pericolose per tentare di imboccare Rua Freda. Non poteva in tal modo non richiamare l’attenzione della pattuglia della Polizia municipale di Modena che in orario serale staziona in zona San Francesco per un servizio antiaccattonaggio finalizzato a prevenire e contrastare comportamenti molesti di persone in stato di ebbrezza, già segnalati nell’area.

L’automobilista, fermato poco dopo le ore 20 di domenica 18 febbraio in piazzale San Francesco, è risultato positivo al pre-test alcolico; sottoposto a ulteriori accertamenti, è emerso che il suo tasso alcolico era quattro volte oltre il limite consentito, collocandosi quindi nella fascia più grave individuata dall’articolo 186 del Codice della Strada. Per lui, un 37enne italiano residente a Modena, è scattato il ritiro della patente e il sequestro del veicolo di proprietà. La violazione comporta la denuncia penale, l’ammenda da 1.500 a 6.000 euro e la sospensione della patente di guida. Sarà l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione della patente di guida da uno a due anni.