A Modena la staffetta internazionale “Peace Run”

Lunedì 19 marzo, alle 12.30, l’arrivo in largo Garibaldi di una rappresentanza degli atleti. Poi, tappa all’Accademia e incontro con i bambini della scuola Cittadella

logocomune-modenaMODENA – Attraversa anche Modena la staffetta internazionale “Peace Run”, la corsa che promuove unità e solidarietà e che si svolge ogni due anni con partenza simbolica dalla città di New York da dove poi si diffonde in tutti i continenti.

Lunedì 19 marzo l’arrivo a Modena della corsa che per la sua parte europea è partita in febbraio dalla Bulgaria e terminerà in ottobre in Portogallo con un percorso lungo oltre 25 mila chilometri attraverso tutta l’Europa nel corso del quale coinvolge atleti, sportivi, rappresentanti delle comunità locali, associazioni di volontariato, esponenti religiosi e, soprattutto, migliaia di bambini.

Alle 12.30 è previsto l’arrivo in largo Garibaldi del gruppetto di atleti provenienti da Bologna che saranno affiancati dagli sportivi modenesi del Coordinamento podistico. La corsa proseguirà quindi in direzione di piazza Roma per fare tappa davanti all’Accademia militare dove avverrà il passaggio della fiaccola dal rappresentante dei podisti ai cadetti che poi si uniranno al gruppo per arrivare fino in piazza Torre dove saranno accolti dall’assessore allo Sport Giulio Guerzoni.

La staffetta proseguirà quindi lungo la via Emilia per arrivare alla sede Uisp provinciale per un breve ristoro e poi proseguire verso la scuola primaria Cittadella dove i podisti incontreranno due classi per spiegare ai bambini il significato della corsa e farli partecipare al passaggio della fiaccola. La staffetta lascerà quindi Modena e proseguirà per Mantova.

Alla Peace Run, che si ripete da trent’anni, hanno dato il loro contributo di partecipazione anche Madre Teresa, l’olimpionico Carl Lewis, Michail Gorbachev, papa Giovanni Paolo II e papa Francesco, Nelson Mandela e Desmond Tutu.