Modena: La scomparsa di Gherpelli, “Una vita per il teatro”

Il sindaco di Modena Muzzarelli ricorda la figura del giornalista e protagonista della vita culturale cittadina. Fu anche consigliere comunale tra il 1956 e il 1964

luttoMODENA – “Se ne va un pezzo di storia della città, un protagonista della vita culturale che ha dedicato la sua vita al teatro”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli ricorda così Giuseppe Gherpelli scomparso oggi, giovedì 16 febbraio, all’età di 95 anni.

“Ho appreso con grande commozione della sua scomparsa – scrive il sindaco in un messaggio di cordoglio – che mi lascia particolarmente addolorato. C’eravamo sentiti pochi giorni fa con grande affetto, e lui, pur dicendomi di sentire il peso degli anni, aveva manifestato gioia ed entusiasmo per la proposta di presentare qui in Comune, a breve, il quarto ed ultimo volume della sua opera ‘Un teatro, una storia. 1841-2016’ dedicato al Teatro comunale Luciano Pavarotti”. Ci lascia una personalità eminente del giornalismo, della politica e della cultura cittadina”.

Giuseppe Gherpelli, giornalista, scrittore ed esperto di teatro, negli anni Sessanta è stato tra gli ideatori e i fondatori di Ater. Dal 1956 al 1964 è stato anche consigliere comunale. “Per diversi decenni, in vari ruoli, è stato un autentico protagonista della vita culturale cittadina. Con lui – aggiunge Muzzarelli – se ne va un pezzo di storia della vita della città, che ci impegniamo a non dimenticare e a ricordare in iniziative che organizzeremo, proprio a partire dalla presentazione del suo ultimo volume”.