A Modena la Festa Europea della Musica 2016 raddoppia

Martedì 21 comune di Modena logotra sonorizzazioni di film e Bahrami. Sabato 25 città invasa dalle note

MODENA – Sonorizzazioni al Supercinema Estivo martedì 21 giugno, data in cui ai Giardini Ducali Ramin Bahrami suonerà Bach al pianoforte, e sabato 25 invasione di note con oltre 200 musicisti coinvolti in 12 palchi in centro da pomeriggio a notte, con gran finale ai Giardini.

A Modena l’edizione 2016 della Festa europea della Musica si svolgerà sabato 25 giugno, dopo un anticipo il 21 nella data canonica che coincide con l’inizio della stagione estiva e dell’Estate modenese. In mezzo Modena non si farà mancare altri appuntamenti musicali, come il Modena Jazz Festival in piazza XX settembre dal 24 giugno, e il concerto di venerdì 24 alle 21.30 all’auditorium del Vecchi-Tonelli in via Goldoni, dove Anna Kravtchenko eseguirà al pianoforte i notturni di Bach.

Il programma della Festa della Musica è stato presentato in piazza Roma questa mattina, 17 giugno, dagli assessori Gianpietro Cavazza (Cultura) e Giulio Guerzoni (Politiche giovanili) con Francesca Garaganani del Centro Musica del Comune, che coordina l’iniziativa. Questa si conferma un’occasione per musicisti, associazioni, allievi e gruppi, per contagiare la città con la passione per ogni genere musicale

Martedì 21 giugno alle 21.30 al Supercinema Estivo in via Sigonio (in caso di pioggia alla Tenda, via Monte Kosica) si svolge a ingresso gratuito l’anteprima con “Anemic Cinema”, sonorizzazioni live di film, frutto di “Soundtracks” progetto Antwork a cura di Centro Musica e Giardini di Mirò. Sul palco Angus McOg, Biasanot, Fém, Kisses From Mars, Medicamentosa, Leonardo Rubboli e Riccaboy, accompagnati dai tutor Andrea Faccioli aka Cabeki (Luci della Centrale Elettrica, Cisco), Paolo Spaccamonti, e Corrado Nuccini e Luca di Mira dei Giardini di Mirò.

Anche gli appuntamenti di sabato 25, inizio alle 17, sono tutti gratuiti. Coinvolti 12 palchi in centro storico, piazza Roma e piazza Mazzini, via Taglio e Pomposa, largo Sant’Eufemia e piazza XX Settembre, chiostro di Palazzo Santa Margherita, piazzale Torti, largo San Giorgio e Porta Bologna, via S. Eufemia e i Giardini.

Piazza Roma dalle 17 ospiterà il Festival di orchestre giovanili “Youth Festival”, a cura di Centro Musica e Cubec (Cooperativa Sociale Musica e Servizio). Si esibiranno Modena Flute Ensemble (Vecchi-Tonelli), Ensemble Giovanile Casual Band Modena e le Orchestre Sinfoniche Giovanili Modenese e di Suzzara.

Sempre dalle 18 piazza Mazzini ospiterà il rock di Love My Band, rivolto a giovani musicisti dai 13 ai 19 anni, che hanno intrapreso un percorso formativo affiancati dai musicisti professionisti Alex Class e Lele Borghi. Sul palco Intercoms, Asma, Sunrise Band e Young Gardens, oltre agli ospiti Raffaele Bruschi & Folky Flying Squirrels, selezionati da Mirandola Rock con cui si apre un’attiva collaborazione.

Due i palchi che ospiteranno gli artisti selezionati da “Sonda”, progetto regionale per musicisti emergenti provenienti dall’Emilia Romagna che propongono un repertorio originale: in largo Sant’Eufemia suoneranno dalle 18 Jack Anselmi, One Glass Eye, River e The Ashman, mentre il palco di piazza Pomposa si accenderà alle 18.30 con Dea Dea, Argini di Eth, Call Me Platypus e Monolith.

Diversi poi i palchi e postazioni promosse dalle associazioni e dai commercianti. In piazza XX settembre spazio alla musica jazz con il “Modena Jazz Festival” promosso da Amici del Jazz e a cura di Modenamoremio.

Nel chiostro di Palazzo Santa Margherita (se piove in Sala grande della Galleria Civica), a cura degli Amici della Musica di Modena alle 21.15 c’è lo spettacolo “Nidra”, che vede Giacomo Baldelli (chitarra elettrica) e OoopStudio (video) portare in scena musiche di Paolo Tarsi, Steve Reich, Tristan Murail, Christian Wolff, John Cage, Fausto Romitelli.

Spazio ai virtuosi del pianoforte alle 20.30 in largo San Giorgio e piazzale Torti, a cura di Casalgrandi Strumenti Musicali, mentre passando da via Taglio si potrà assistere all’atipico concerto di Dani Male e de Il Vendicatore Calvo che suoneranno dal balcone di Casa Mazzolini alle 18.

Largo Porta Bologna alle 18 ospiterà l’associazione Musik Master con un concerto interamente dedicato alla tradizione americana, via Sant’Eufemia alle 21 il concerto di Ryf promosso da Grillo’s Pop Up, Salumeria con cucina, Mina Studio e Hiro Proshu. Réset, Birroteca Al Goblet, Osteria del Cardinale e Labeerinto animeranno piazza Pomposa dalle ore 21 con il concerto dei Groovie Ribs.

Infine, i Giardini Ducali alle 21, diventeranno “I Giardini del Duca (Bianco)” con sei band emergenti selezionate con una call del Centro Musica, che nell’anno della sua scomparsa omaggeranno David Bowie, soprannominato “il duca bianco del rock”: sul palco Cadori, Jet Lag, Oyku, Ordinary Frank, Kaos India e i Sine Munda.

La Festa della Musica, nell’ambito dell’Estate modenese 2016, è promossa e coordinata da 71MusicHub Centro Musica del Comune di Modena, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna attraverso i progetti Sonda e AntWork per la promozione della creatività giovanile, Modenamoremio, Arci Modena, Supercinema Estivo e Casalgrandi Strumenti Musicali.

Informazioni t. 059 2034810 e on line (www.musicplus.it) o su fb centromusicamo