Modena, il 7 novembre concerto per fisico e soprano alla Biblioteca Delfini

Marianne GubriAlle 17.30 in corso Canalgrande 103 secondo appuntamento a ingresso libero con “Musica cibo dell’anima”. Il tema è la voce umana tra arte e scienza

MODENA – Come si scopre un talento vocale? Quanto c’è di innato e quanto è frutto di allenamento? Tutti cantiamo, infatti, ma non tutti possono diventare cantanti. Su questi temi riflette il “Concerto a quattro mani per fisico e soprano”, in programma sabato 7 novembre alle 17,30 alla Biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103.

Nel secondo appuntamento della rassegna “Musica, cibo dell’anima. Fisica e arte del suono dall’arpa dei Sumeri alla Techno Music” è di scena la voce umana, con i suoi limiti e le sue sorprendenti possibilità.

L’incontro sarà introdotto dagli esperimenti in diretta di Andrea Beggi e Stefano Decarlo, a cui seguirà la lezione-concerto della soprano Silvia Testoni accompagnata dall’arpista Marianne Gubri.

Il progetto “Musica, cibo dell’anima”, coordinato da Rossella Brunetti, docente di fisica all’ateneo modenese, nasce dalla collaborazione fra Biblioteche comunali, Università di Modena e le associazioni culturali “Cantieri d’arte” e “inco.Scienza”.

Nella successiva lezione concerto in biblioteca, in programma sabato 21 novembre, sarà la musica elettronica protagonista dell’appuntamento “La dimensione digitale del suono: che musica computer!”, con Vito Addamo e Walter Martinelli, del gruppo musicale Interferenza.

Sono in programma anche un laboratorio per ragazzi alla Biblioteca Crocetta in Largo Pucci (“Dal codice al suono. Programmare e far suonare un controller Arduino”, sabato 7 novembre alle 15) e, venerdì 27 novembre, un’intera giornata riservata alle scuole superiori presso l’Istituto Fermo Corni nella sede di via Leonardo da Vinci.

INFO – Per informazioni, tel. 059 2032940 (www.comune.modena.it/biblioteche).