Modena e il Giro – tutti fotografi con “Giro smart”

Premi per le foto più belle, anche l’arrivo a Torinocomune di Modena logo

MODENA – Gli appassionati di ciclismo che martedì 17 e mercoledì 18 maggio assisteranno al passaggio del Giro d’Italia, in occasione delle due tappe lungo le strade modenesi, potranno raccontare attraverso la fotografia le proprie emozioni e la propria esperienza della corsa rosa.

Grazie all’iniziativa “Giro smart” tutti potranno partecipare inviando, entro il 21 maggio, all’indirizzo contest@modenaeilgiro.it un massimo di tre fotografie sul passaggio del Giro (la carovana, le squadre, gli atleti) in rapporto al territorio, al paesaggio, ai monumenti o luoghi particolari.
Oltre alle foto occorrerà indicare anche nome e cognome e numero di telefono; le foto più belle saranno pubblicate sulla pagina Facebook “Modena e il Giro”.
Una commissione composta da tre fotografi professionisti, inoltre, sceglierà tra tutte le foto le tre più rappresentative che riceveranno un riconoscimento dagli organizzatori; uno dei vincitori avrà la possibilità di assistere, in una zona riservata, all’arrivo dell’ultima tappa del Giro a Torino domenica 29 maggio 2016.
L’iniziativa fa parte del cartellone promosso dai Comuni modenesi attraversati dalle due tappe del Giro d’Italia, partito già dal mese di aprile con mostre, conferenze con i campioni del ciclismo, raduni, gare, il sito www.modenaeilgiro.it, oltre a diverse iniziative per promuovere la cultura della bicicletta anche attraverso l’utilizzo dei social.

Il passaggio del Giro nel territorio modenese è sostenuto dai contributi della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, Fondazione Cassa di risparmio di Vignola, Unicredit, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banco S.Geminiano e S.Prospero, Hera, Coop Alleanza 3.0, Casa Modena, Giacobazzi Vini, Trenkwalder e Parmareggio.

A Sestola, in occasione dell’arrivo della tappa del Giro d’Italia, martedì 17 maggio, sarà possibile visitare per un giorno una mostra dedicata a Marco Pantani allestita al piano terra dell’hotel Roma in corso Libertà 55 (inaugurazione alle ore 10.30, chiusura alle ore 18, ingresso gratuito).
La mostra è organizzata e curata direttamente dalla Fondazione museo Pantani in collaborazione con la Provincia di Modena e il Comune di Sestola e con il supporto di studio Ghiretti.
Saranno esposti alcuni autentici cimeli del Pirata provenienti dal museo di Cesenatico, tra cui spiccano la maglia rosa del Giro d’Italia 1998 e la maglia gialla del Tour de France 1998; una maglia della Fausto Coppi sua prima squadra, una maglia Carrera Bianca del migliore giovane Giro d’Italia 1994, una maglia della Nazionale italiana ai Mondiali in Colombia poi gli occhiali utilizzati al Giro d’Italia 1998, una bici e scarpini del Pirata del Giro d’Italia 2000, le bandane al Tour de France e al Giro, poi tante foto e immagini e articoli di stampa.

Nel centro di Sestola è possibile visitare anche la mostra “Artisti in Rosa”, esposizione dei disegni e delle opere realizzati dagli alunni della scuole primaria di Sestola e anche nei prossimi giorni nel centro del paese i balconi e le vetrine sono all’insegna del colore rosa.