Modena, divieto per limite di massa: 10 su 100 non lo rispettano

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleSicurezza stradale, la Polizia municipale ha controllato 135 veicoli su strade sottoposte a divieto di transito per mezzi pesanti; in 14 le utilizzavano impropriamente

MODENA – Il 10 per cento dei veicoli pesanti in transito sulle arterie cittadine percorre strade che non dovrebbe perché sottoposte a divieto di transito con limite di massa. E’ quanto risulta dalla campagna di controlli capillari effettuati la scorsa settimana dalla Polizia municipale di Modena.

Questo limite è imposto per ragioni connesse alla portata della strada stessa, al fine di preservarne l’integrità laddove la struttura non è in grado di sostenere il passaggio di grossi carichi; infatti, il dissesto anticipato del manto stradale finisce inesorabilmente per ripercuotersi su tutti i mezzi in circolazione e sulla sicurezza stradale.

Nel tempo diverse segnalazioni hanno lamentato il passaggio di veicoli pesanti non autorizzati. Attraverso 35 servizi di pattuglia, la scorsa settimana sono stati verificati 134 veicoli pesanti in transito lungo le strade soggette a limitazione, in varie zone della città. I controlli si sono svolti in particolare nelle vie Baccelliera, Munarola, Contrada, Bacelliera, Munarola, Martiniana, Ponte Basso, Magenta, Nonantolana, Jacopo da Porto, Autodromo ed altre già oggetto di segnalazione per l’abuso del transito.

La gran parte dei veicoli controllati sono risultati in regola in quanto diretti alle attività produttive collocate sulle strade oggetto di limite, e pertanto il loro transito era autorizzato, ma fra essi sono stati individuati e sanzionati 14 trasgressori, quindi circa il 10 per cento dei veicoli pesanti in transito, che evidentemente utilizzavano impropriamente le strade interdette come scorciatoia per i propri percorsi.