Modena, in Consiglio comunale un minuto di silenzio contro tutte le violenze

L’Aula ha ricordato le vittime degli attentati terroristici di Istanbul, Bagdad e Dacca oltre alla modenese Bernardetta Fella e al profugo nigeriano Emmanuel Chidi Namdi

comune di Modena logoMODENA  – Un minuto di silenzio in memoria delle vittime degli attentati terroristici di Istanbul, di Bagdad e di Dacca, tra cui si registrano alcuni italiani. Ma anche per la modenese Bernardetta Fella, assassinata qualche giorno fa dall’ex compagno, e per Emmanuel Chidi Namdi, il profugo nigeriano ucciso a Fermo.

Lo ha osservato il Consiglio comunale di Modena durante la seduta di oggi, giovedì 7 luglio.

“Si tratta di tragedie determinate dal terrorismo, dal fanatismo religioso, dal razzismo e dalla violenza di genere”, ha affermato la presidente del Consiglio Francesca Maletti introducendo il minuto di silenzio. “Anche il Consiglio comunale di Modena si deve fermare a riflettere su cosa è possibile fare per evitare queste situazioni”.