Modena, concluso trasloco dell’ex assessorato all’Ambiente

Palazzina via Barozzi a ModenaRiordino dell’ente e trasferimento al Direzionale 70 in via Giardini 474

MODENA – Si sono conclusi lunedì 23 novembre i traslochi degli uffici dell’ex assessorato all’Ambiente, finora ospitati in via Barozzi, che dal 1 gennaio diventeranno regionali e che ora sono trasferiti al Direzionale 70 in via Giardini 474 (con oneri che saranno a carico della Regione stessa); hanno occupato gli spazi lasciati liberi dall’area Lavori pubblici della Provincia che negli stessi giorni ha traslocato in via Barozzi 340. L’area comprende la Viabilità, edilizia scolastica, patrimonio, amministrativo, concessioni e parte dell’economato. I numeri di telefono di tutte le Aree traslocate restano invariati.

Con questi traslochi la Provincia concentra tutti i servizi rimasti in due sedi di proprietà: quella di viale Martiri della Libertà e l’edificio di via Barozzi a Modena con un risparmio sugli affitti e utenze di oltre 800 mila euro all’anno.

Nei giorni scorsi hanno traslocato nella sede centrale di viale Martiri della Libertà anche l’ufficio Informatica, ospitato finora negli spazi di proprietà della Provincia in corso Canalgrande che saranno completamente liberati e messi in vendita, come la palazzina ex Polizia di via Selmi, quest’ultima nell’ambito della vendita della caserma Fanti; gli uffici ospitati finora nella palazzina (Attività produttive, Cedoc e Turismo) traslocheranno a breve nella sede centrale di viale Martiri, insieme ad alcuni servizi ospitati finora in via Barozzi come gli uffici per il Diritto allo studio e Welfare, mentre l’ufficio Istruzione resta in via Barozzi, come la Polizia provinciale. Per informazioni: Urp Provincia di Modena 059 209199.

Anche i dipendenti del servizio Agricoltura passeranno alla Regione ma rimarranno nella sede di via Scaglia, ma anche in questo caso gli affitti diventano a carico della Regione stessa.

Analogo discorso per i Centri per l’impiego: restano per ora nelle sedi attuali a Modena (in via delle Costellazioni, dove si sono trasferiti gli uffici della Formazione professionale che passano alla Regione), Carpi, Mirandola, Sassuolo, Pavullo e Vignola ma tutti gli oneri passeranno alla Regione con modalità e tempi in fase di definizione (si tratta di 46 dipendenti a tempo indeterminato e 16 a tempo determinato).