A Modena Chiese cristiane unite per la vita nascente

Mercoledì 6 aprile la fiaccolata di preghiera  percorrerà le vie del centro storicocomune di Modena logo

MODENA – Alcune comunità cristiane insieme saranno riunite nella “preghiera in cammino per la vita nascente”: il 6 aprile dalle 18.30 torneranno le fiaccole ad illuminare le vie del centro di Modena. Dieci anni fa, nel 2006, la prima fiaccolata cittadina fu guidata da Don Oreste Benzi, fondatore della Comunità Papa Giovanni XXIII; oggi ha voluto essere presente, fra gli altri, il nuovo Arcivescovo della diocesi Don Erio Catellucci.

Con lui saranno presenti i rappresentanti di: 35 organizzazioni laicali legate alla diocesi; la Parrocchia Ortodossa Romena delle Mirofore; la comunità evangelica della Chiesa Gesù Fonte d’Acqua Viva; la comunità evangelica nigeriana NewLife Deliverance Church.

Fra le testimonianze D. racconterà la propria interruzione di gravidanza volontaria; A. e F. racconteranno la storia dolorosa della morte prenatale del proprio figlio.

Sarà presente Giovanni Ramonda, Responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII, che spiega: «Vogliamo stimolare tutta la società, a partire da noi stessi, a scoprire il valore incredibile di ogni nascituro, ognuno amato da Dio in modo straordinario, ognuno con una missione unica da svolgere nel mondo; e a porre attenzione al dolore delle tante madri che hanno abortito e convivono con una ferita dolorosa. Nella provincia di Modena viene abortito quasi un bimbo su cinque».

Giorgio Mattioli, Pastore della Chiesa Gesù Fonte d’Acqua Viva spiega la sua adesione: «Riconosciamo il diritto alla vita di ogni bambino e per questo ci uniremo per l’obiettivo comune, pur mantenendo ognuno la propria identità».

Questo il programma del 6 aprile:
18.30 partenza da Piazzale S.Agostino
19.30 arrivo in Piazza Grande, intervento di Don Erio Castellucci, Arcivescovo di Modena-Nonantola e dei rappresentanti delle diverse comunità cristiane
20.00 conclusione