Modena: Caduta del muro, “Cosa è rimasto di quegli anni ’80?”

Se ne discute mercoledì 9 novembre con Roberto Santaniello della Commissione europea e Pier Virgilio Dastoli presidente del Consiglio del Movimento europeo

MODENA – “Cosa è rimasto di quegli anni ’80?” è il titolo e l’interrogativo da cui partirà il dibattito in programma mercoledì 9 novembre alle 18.30 in Galleria Europa in occasione dell’anniversario della caduta del Muro di Berlino che per 28 anni ha diviso una città, un Paese e il mondo intero.

Sono passati 27 anni dalla caduta del Muro e della Cortina di ferro avvenuta il 9 novembre 1989. Le stesse frontiere che si erano aperte alla speranza ora sono di nuovo sigillate e l’Unione europea pare più divisa che mai.

Mercoledì 9 a Modena se ne parlerà con Roberto Santaniello della Commissione europea e Pier Virgilio Dastoli presidente del Consiglio italiano del Movimento europeo.

Nel corso del dibattito, moderato dal giornalista di Tv Qui Enrico Mingori, saranno affrontati i temi di una crescente disaffezione delle pubbliche opinioni rispetto al progetto europeo, del consolidamento di differenze nazionali, di spaccature tra l’Est e l’Ovest sul tema dell’immigrazione, così come tra il Sud e il Nord sulla questione dell’economia. Nello specifico si parlerà del Gruppo di Visegrad, delle ragioni e degli effetti della Brexit, di populismi e rigurgiti nazionalisti.

L’iniziativa è promossa da Centro Europe Direct Modena e Acit Associazione culturale Italo-tedesca, Accademia della crucca, in collaborazione con Movimento federalista europeo, sezione di Modena e Centro di documentazione e ricerche sull’Unione europea dell’ Università di Modena e Reggio Emilia.

La Galleria Europa si trova al piano terra del Municipio (piazza Grande 17), all’interno è custodita anche una porzione originale del Muro di Berlino, conservata come simbolo della rivoluzione pacifica del 1989.

Per ulteriori informazioni si può contattare Europe Direct tel. 059 2032602 (europedirect@comune.modena.it).