Modena, alla Tenda concerto e workshop tra pop e sperimentazione

comune di Modena logoQuesta sera alle 21.15 in scena il duo formato da Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, virtuosi del theremin

MODENA – Oggi, sabato 28 novembre, alle 21.15, in scena il duo formato da Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, virtuosi del theremin. Dalle 14.30 laboratorio per musicisti, danzatori, artisti

È un incrocio tra pop e sperimentazione sonora che unisce universi artistici lontani tra loro la proposta di Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, il duo OoopopoiooO, in concerto venerdì 28 novembre alla Tenda di viale Molza a Modena. L’appuntamento, che fa parte della rassegna “Arts&Jam”, è alle 21.15 e l’ingresso è gratuito.

Il concerto sarà anticipato, alle 14.30, da un workshop, sempre alla Tenda, che i due artisti, virtuosi del theremin, compositori, cantanti e polistrumentisti propongono a musicisti, danzatori, video artisti, acrobati, attori e a chiunque lavori in teatro. Il laboratorio, a pagamento, è incentrato sulle caratteristiche e potenzialità del theremin (il più antico strumento elettronico conosciuto), sulla voce come strumento, sulla loop station come veicolo improvvisativo e infine su giocattoli e rumori. Per informazioni e iscrizioni: valeriajazz@gmail.com; cmusica@comune.modena.it; tel 059 2034810.

Alle 21.15 inizia invece il concerto che arriva dopo due anni di intensa attività del duo, con più di settanta concerti in Italia, Europa e Americhe, e l’uscita, lo scorso aprile, del primo lavoro discografico del duo. Nell’album si compie un viaggio dedicato ai suoni e alle visioni in cui è facile perdersi in atmosfere oniriche o lasciarsi cullare dal suono impalpabile dei theremin ma anche lasciarsi trasportare dal ritmo e dalla leggerezza delle canzoni. I due theremin, violino e basso, le due voci, l’elettronica, i giocattoli e le piccole percussioni di ogni tipo distribuiti su due set quasi speculari, l’ampio uso dei loop e di musica elettronica “suonata”, portano la massa sonora di questo insolito duo ai livelli di una piccola orchestra, capace di ospitare tutti i loro mondi paralleli in una sorta di multiverso fluttuante.