Modena 29 settembre, nel cast Principe, big e promesse

In piazza Roma alle 20.30, concerto live a ingresso libero con Vandelli, Alexia, Cola, Lavezzi, Ferradini, Mingardi, Belfiori, Simoni. Aprono Ologramma e giovani

29-settembre-2016-andrea-mingardiMODENA – Sarà ancora una volta l’Orchestra Ologramma, come è ormai tradizione, ad aprire sul palco in piazza Roma alle 20.30 lo spettacolo musicale “Modena 29 settembre”, il gran concerto live gratuito che festeggia il rapporto felice tra la città e la musica. Ologramma è la formazione musicale modenese in cui musicisti e ragazzi diversamente abili danno vita a un ensemble di voci e strumenti: daranno il via allo spettacolo con un omaggio a Francesco De Gregori e a Lucio Dalla.

Subito dopo la scena sarà offerta agli emergenti. Presenterà un inedito Rossella Longo 17enne modenese, che si è messa in evidenza partecipando alla trasmissione televisiva “Io Canto” di Canale 5, condotta da Jerry Scotti. Henry King Cantautore modenese, eseguirà invece un brano dedicato alla sua città, intitolato “Quelli di Modena”. Tra le “promesse” della musica italiana anche una giovanissima, Key-T Katrin, cantante 15enne di Rovigo che ha vinto il Premio Categoria Autori Warner Chappel di Andrea Amati al Sanremo Music Awards 2015.

Dalle ore 21 spazio ai Big: a partire da Andrea Belfiori, giovane cantautore marchigiano, vincitore del Sanremo Music Awards 2016, che sul palco di “Modena 29 Settembre” si esibirà con una versione del brano “L’Aquila” di Bruno Lauzi, scritto da Lucio Battisti.

Marco Ferradini, cantautore milanese, negli anni ’80 ha spopolato con la sua “Teorema”, scritta a quattro mani con il grande Herbert Pagani, divenuta per il testo oggetto di dibattiti in tanti salotti dei media.

29-settembre-2016-paolo-simoniBarbara Cola Dopo il fortunato Festival di Sanremo in coppia con Gianni Morandi (“In Amore”), è entrata a far parte del cast di una grande produzione europea: il musical “Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo” (340 repliche). A Modena renderà omaggio a Lucio Dalla con “La sera dei miracoli”.

Andrea Mingardi, cantautore, interprete e bluesman: le sue radici affondano nel soul, nel rock and roll, nel jazz, nel funky e nel R&B. Una vita di concerti per un artista che si è sempre circondato di ottimi musicisti.

Mario Lavezzi, uno dei più importanti cantautori e autori del panorama musicale italiano, ha scritto per Loredana Bertè, Fiorella Mannoia, Ornella Vanoni e tanti altri. Oltre ai suoi successi, a Modena canterà “Il primo giorno di primavera” scritta per i Dik Dik e duetterà con Alexia.

Alexia, vincitrice del Festival di Sanremo nel 2003 con il brano “Per dire di no”, è considerata un’artista eclettica capace di rinnovarsi nello stile e nelle sonorità ad ogni suo nuovo lavoro. È stata recentemente la voce ufficiale dell’inno di Mameli al Gran Premio di Formula 1 di Monza.

Paolo Simoni, cantautore classe 1985, ha duettato con Lucio Dalla e ha pubblicato cinque album. Con “Io non mi privo” è attualmente in testa alle classifiche radio. “Io non mi privo e manifesto, amico fai presto, che il nostro futuro ce lo portano via” è il verso simbolo del brano che ruota attorno a un tema centrale, quello dei trentenni di oggi che vivono in Italia o che sono emigrati all’estero, in cerca di qualcosa che questo Paese non è in grado di offrirgli.

Il Concerto si chiuderà con Maurizio Vandelli, Mister 29 Settembre, che in questi giorni è in onda su Rai 1, in prima serata, nello show intitolato “W Mogol”, che omaggia il grande autore di canzoni entrate nella storia della musica italiana.

Presentano lo spettacolo Riccardo Benini e Laura Sottili che hanno già condotto in coppia tanti eventi musicali in tutta Italia.