Modena, Il 21 e 22 novembre “#Cittadine! Alla conquista del voto”

Al Teatro Comunale Pavarotti, lunedì 21 alle 21 spettacolo con 113 allieve e allievi delle scuole di danza modenesi nel 70° del primo voto delle donne italiane nel ‘46

cittadine-allieve-scuole-danzaMODENA – Oltre cento allieve e allievi di scuole di danza modenesi insieme per rappresentare, attraverso testi storici e letterari, musica e coreografie, la storia della lunga lotta per la conquista del diritto al voto da parte delle donne italiane, divenute cittadine nel 1946. Ballerine e ballerini racconteranno quella storia, partendo dall’Unità d’Italia, con “#Cittadine! Alla conquista del voto” spettacolo che debutta in prima nazionale al Teatro comunale Pavarotti lunedì 21 novembre alle 21 (replica il 22 alle 10 per le scuole), frutto di un progetto del Centro documentazione donna, coprodotto e allestito da Federazione nazionale associazioni scuole di danza e Fondazione Teatro Comunale di Modena. L’iniziativa, nel 70° anniversario del primo voto delle donne, è realizzata in stretta sinergia con Comune di Modena, Ater, Fondazione nazionale della Danza/Aterballetto, Comitato comunale per la memoria e le celebrazioni, Istituto storico, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, e con il patrocinio della Regione Emilia – Romagna.

L’iniziativa è stata precittadine-allieve-scuole-danza-2sentata alla stampa in Municipio nella  mattinata di martedì 15 novembre, da Gianpietro Cavazza, assessore alla Cultura del Comune di Modena; Aldo Sisillo, direttore della Fondazione Teatro Comunale di Modena; Vittorina Maestroni, presidente del Centro documentazione donna, e Rosanna Pasi, presidente della Federazione nazionale associazioni scuole di danza.

La rappresentazione mette in scena il dibattito politico e sociale che porta per venti volte il Parlamento liberale a negare il diritto di voto a tutte le donne in quanto esseri privi di razionalità il cui posto “naturale” doveva rimanere quello della sfera domestica. Una storia che nel suo epcittadine-proveilogo, anche a seguito del forte protagonismo delle donne durante la guerra e nella Resistenza, modifica il concetto stesso di cittadinanza, fino ad allora esclusivamente maschile.

Lo spettacolo è programmato all’interno del calendario delle iniziative dedicate al 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, per sottolineare la stretta relazione tra le motivazioni culturali e sociali con cui a lungo si negarono a tutte le donne i diritti di cittadinanza (civili, politici e sociali) con quelle che oggi alimentano la violenza maschile sulle donne.

Lo spettacolo è una delle attività proposte a studentesse e studenti delle scuole superiori e medie di Modena e provincia che partecipano al progetto “#Cittadine. I segni nella comunità e sulle città” promosso da Centro documentazione donna e Istituto Storico.

cittadine-foto-di-gruppo-protagonisti-alle-proveIdeazione artistica e regia di “#Cittadine! Alla conquista del voto” sono di Arturo Cannistrà; la drammaturgia è di Caterina Liotti e Paola Gemelli, del Centro documentazione donna; le musiche sono scelte e curate da Alessandro Baldrati, mentre le voci recitanti sono di Elina Nanna ed Enrico Vagnini; Eva Calanni è Educational Performer; la consulenza sui costumi storici è di Francesca Vandelli e le coreografie sono delle insegnanti delle scuole di danza. Interpreti, 113 allieve e allievi delle scuole di danza modenesi (Talentho, LaCapriola, La Fenice, Officina Danza, Khorovodarte, Tersicore, New Dance di Jon B Polo) che replicheranno per i loro coetanei la mattina del 22 novembre alle ore 10.

Lo spettacolo segue le metodologie del progetto “Leggere per Ballare” della Fnasd (Federazione nazionale associazioni scuole di danza), è oggetto di un Protocollo d’Intesa con il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e ha il patrocinio del Ministero delle Pari Opportunità.

I biglietti per la rappresentazione di lunedì 21 novembre sono in vendita al costo di 12 euro. Ridotti per gruppi di almeno 10 persone a 10 euro.

Informazioni on line (www.teatrocomunalemodena.it).