Mobilità volontaria incentivata per 36 lavoratori della Webasto di Molinella

SiglProvincia di Bolognaato ieri l’accordo

BOLOGNA – E’ stato siglato ieri un accordo che prevede la mobilità volontaria incentivata per 36 lavoratori della Webasto di Molinella. È questo quanto raggiunto durante il Tavolo metropolitano di salvaguardia, riunito a Bologna, per affrontare la situazione dell’azienda Webasto Thermo & Comfort Italy Srl.

All’incontro erano presenti la Città metropolitana, il sindaco di Molinella, la Regione Emila-Romagna,le RSU, le organizzazioni sindacali, la dirigenza aziendale e Unindustria.

Nel dicembre 2015 la Webasto srl aveva avviato una procedura di licenziamento collettivo per 50 lavoratori a causa delle perdite conseguite nel 2014 e nel 2015 e ritenendo la procedura passo fondamentale per mantenere l’azienda sul territorio.

“Il dialogo tra le parti è stato intenso e laborioso, ma grazie al senso di responsabilità dei lavoratori, siamo riusciti a diminuire il numero degli esuberi ed a definire una modalità condivisa. Riteniamo essenziale – hanno sottolineato l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi e il Consigliere metropolitano allo sviluppo economico Benedetto Zacchiroli alla conclusione del Tavolo – il mantenimento dello stabilimento su Molinella e prevediamo aggiornamenti periodici sull’attuazione del piano industriale. Gli strumenti che insieme alla Regione, alle Imprese ed alle Organizzazioni Sindacali abbiamo condiviso, in particolare per la Città metropolitana il Patto metropolitano per il lavoro e lo sviluppo economico e sociale, rappresentano il quadro in cui è possibile inserire i processi di trasformazione che coinvolgono le imprese del territorio” .