“M’illumino di meno 2018”, torna l’iniziativa di Radio Rai 2. Gli eventi organizzati dai Comuni dell’area metropolitana

millumino locandina terra lunaBOLOGNA – Domani, venerdì 23 febbraio è il giorno di “M’illumino di meno” che giunge alla XIV edizione e che Caterpillar e Rai Radio2 quest’anno dedicano alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. L’invito dunque è spegnere le luci e andare a piedi. Ogni anno, dal 2005 la trasmissione radiofonica Caterpillar chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Il giorno scelto quest’anno è domani venerdì 23, sarà anche l’occasione per festeggiare il compleanno del Protocollo di Kyoto, il trattato internazionale per contrastare il cambiamento climatico. Negli anni M’illumino di Meno è diventata la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta.

Anche nella città metropolitana sono diversi i Comuni che aderiscono all’iniziativa, proponendo tante attività pensate per attirare l’attenzione sull’efficienza e sul consumo intelligente di energia. A Bologna sono tante le iniziative organizzate dall’Amministrazione e dalle biblioteche, prima fra tutte “Bologna…fa passi da Gigante!”: alle 19, per quindici minuti, le luci esterne di Palazzo d’Accursio e della Fontana del Nettuno. Anzola premierà la classe 5A della scuola primaria “Caduti per la libertà” per il miglior risultato conseguito nella raccolta differenziata a scuola nell’anno scolastico 2016/2017, mentre dalle ore 18 alle 20 sarà spenta la pubblica illuminazione nella zona centrale del paese. Ad Argelato alle ore 16.20, nei pressi della Scuola Primaria “P.Borsellino”, ci sarà la distribuzione gratuita di lampadine a Led. A Casalecchio di Reno si spegnerà l’illuminazione della Casa della Conoscenza. A Castenaso apertura straordinaria del MUV-Museo della Civiltà Villanoviana, ore 18-21. Alle 18.30 aperitivo al buio e a seguire visita guidata a lume di torcia. A Monzuno tra le 18.30 e le 20 sarà spenta l’illuminazione sulla via centrale del paese e i cittadini si ritroveranno per partecipare a spettacoli come la lanternata in marcia, lo spettacolo di giocoleria e mangiafuoco in piazza e balli popolari in strada. Tante le iniziative proposte da Ozzano Emilia, fra queste “Andiamo a scuola a piedi! e alle ore 18 una camminata di 3 km con partenza da Piazza Allende. A Persiceto, ritrovo presso l’Osservatorio astronomico per un breve giro in bicicletta per ammirare il cielo notturno invernale, con la guida di Marco Cattelan. In caso di nebbia o maltempo, la biciclettata sarà sostituita da una proiezione del cielo commentata all’interno del Planetario. A Pieve di Cento in programma vi sono un laboratorio e uno spettacolo per bambini, una camminata tricolore e un concerto di chitarre in piazza. A Malalbergo l’appuntamento è in biblioteca con la lettura animata per bambini dai 3 agli 8 anni. A seguire un piccolo laboratorio scintillante. Sala Bolognese spegnerà l’illuminazione pubblica dalle 18 alle 20 nel parcheggio sul retro del Municipio, nel Parco in memoria ai Caduti e in Piazza Sarti in località Padulle. A San Lazzaro di Savena alle 15 in Mediateca “La luce del risveglio” progetto fotografico del fotografo Gabriele Fiolo e dell’associazione Gli Amici di Luca e dalle 15 set fotografico a impatto zero… San Pietro in Casale aderisce con l’iniziativa #DuePassiperSanPietro e invita i cittadini ad andare a piedi, azionando il contapassi degli smartphone. A Valsamoggia si spegneranno dalle 19 alle 20 le luci della facciata del municipio di Bazzano e parzialmente le facciate dei municipi delle altre municipalità. Infine, Zola Predosa dove il Comune spegnerà l’illuminazione del Monumento ai Caduti e i dipendenti comunali che ne avranno la possibilità, andranno al lavoro a piedi.

Il programma dettagliato delle iniziative nei Comuni che aderiscono alla campagna è sul portale della Città metropolitana: M’illumino di meno 2018