Migliaia di visitatori a Riccione per un weekend eccezionale tra bollicine e design

Green&DesignDa giovedì scorso alla tarda sera di domenica, è stata meta degli amanti del buon bere con Riccione VSQ

RICCIONE (RN) – Riccione brinda al week end appena trascorso tra bollicine pregiate e design all’insegna dell’ecosostenibilità. Da giovedì scorso alla tarda sera di domenica, Riccione è stata meta degli amanti del buon bere con Riccione VSQ e di tutti coloro che amano l’innovazione, la creatività e la sostenibilità ambientale con Green&Design.

Durante la quattro giorni dedicata ai grandi produttori italiani di spumanti metodo classico la rassegna ‘Vini e Spumanti di Qualità’ ha chiamato a raccolta oltre 1.800 appassionati e turisti che hanno scelto le degustazioni offerte in viale Ceccarini e viale Dante dalle 11 cantine protagoniste della seconda edizione. Accanto alle bollicine anche i formaggi, salumi e i prodotti da forno di San Patrignano e Golfera. Soddisfatti gli organizzatori dell’evento Elio Tognoni e Piero Careri, che rilanciano l’appuntamento al prossimo anno.

Migliaia di persone hanno partecipato alle attività proposte da Green&Design che ha riunito a Riccione professionisti, artisti, progettisti, artigiani chiamati a proporre il loro sguardo sul futuro della progettazione sostenibile, dell’arredamento, dell’edilizia e dell’urbanistica. Da venerdì a domenica si sono svolte mostre, esposizioni e convegni. Alle proposte formative e di confronto hanno risposto positivamente centinaia tra architetti, geometri e periti industriali, ma ciò che davvero ha sorpreso gli organizzatori è stata la straordinaria risposta della città e dei visitatori. Le opere esposte in piazzale Ceccarini autoprodotte da giovani designer italiani e da aziende leader nel mondo del mobile di design Made in Italy hanno riscosso enorme successo non solo tra gli operatori del settore, ma anche tra albergatori ed esercenti riccionesi.

In tanti hanno ordinato oggetti di design da per le loro strutture o propri negozi. Molto apprezzata da imprenditori e costruttori la Sweet Suite: una camera low cost per hotel interamente prodotta con materiali ecosostenibili che propone un nuovo modo di arredare e innovare a basso costo per chi intende riqualificare la propria struttura. Il forte richiamo suscitato ha mosso l’interesse di molte aziende disposte a partecipare alla prossima edizione.

“Considerato il positivo riscontro registrato – hanno affermato gli organizzatori Lea Ermeti, Monica Lepri, Chiara Ugolini, Moreno Simoncini – l’esperienza appena chiusa segna l’inizio di un nuovo percorso di eventi legati al design declinato in ogni sua forma”.

VSQ