Mercato immobiliare più stabile nel 2017: i dati di Piacenza

Castello PiacenzaPIACENZA – Più stabilità per il settore, secondo quanto annunciato dalla Fiaip. Con il 2017 si torna a guardare avanti “senza negatività”. Finalmente una buona notizia nel delicatissimo settore del mercato immobiliare, decisamente molto complesso soprattutto negli ultimi anni.

Dopo un periodo non proprio dei migliori per il mercato immobiliare del nostro stivale, pare che il vento stia cambiando, muovendosi verso la strada della stabilità. La crisi economica che ha interessato il nostro paese negli ultimi anni ha avuto ripercussioni in molti settori del mercato. Ora però, dopo lo scoccare del 2017 appena agli esordi, potrebbe esserci una nuova ondata. Se non si vuole essere troppo positivi ed ottimistici per i prospetti futuri, almeno si guarda avanti senza l’alone della negatività. Anche per il mercato degli immobili.

Si lascerebbe alle spalle la negatività anche il mercato immobiliare di Piacenza che, con il nuovo anno, viaggia verso una maggiore stabilità per il settore. E questo, lascerebbe spazio a delle previsioni non negative per il 2017. È quanto prospettato dalla Federazione degli Agenti Immobiliari (ossia la FIAIP) in base ai dati dell’edizione 2016 dell’Osservatorio Immobiliare. Possibili buone notizie in vista, insomma, per questo settore che starebbe viaggiando, come abbiamo detto, verso una maggiore stabilità.

Perché? Entrando nello specifico, ci sarebbe stato un miglioramento in merito alle compravendite immobiliari, in termini di numeri, rispetto alle precedenti annualità. E, per quanto riguarda i prezzi, si viaggia proprio verso la stabilità. A far luce sulla situazione del mercato immobiliare sarà la Fiaip di Piacenza, durante l’incontro annuale con gli esperti del settore che si tiene a Palazzo Farnese. Insomma le previsioni per l’anno che è appena iniziato non sarebbero negative. In generale, infatti il trend è senza ombra di dubbio in positivo almeno per quanto concerne le prossime mosse che saranno messe in campo. Questo, quanto meno, stando agli ultimi dati dell’osservatorio in riferimento all’anno 2016. La stabilità sarebbe già un buon passo per guardare al futuro.

Come spiegato dalla FIAIP, facendo una differenza tra andamento dei prezzi e numero di compravendite. Per queste ultime, il 2016 segna un miglioramento – in termini numerici – rispetto agli anni precedenti. I valori dovrebbero riacquisire una certa stabilità, senza oscillazioni troppo radicali. Quindi, in merito agli obiettivi, si punterebbe a mantenere questa stabilità anche per i prossimi anni, per muoversi quindi verso un aumento delle compravendite e dare, così, un nuovo slancio per il mercato immobiliare.

In che modo si può quindi garantire il rilancio? Per ripartire con il mercato immobiliare insomma, la stabilità di numeri è un passo importante e di buon auspicio per guardare avanti senza negatività. Bisognerà consolidare l’equilibrio per avere effettivamente, uno slancio in avanti. Il rilancio del mercato immobiliare quindi è sicuramente in una fase positiva e sta andando avanti, ma è chiaro che si può fare ancora molto per cercare di far crescere questo trend ed arrivare ad una fase di stabilità, che possa diventare un domani una positività per un mercato che ha avuto molte difficoltà negli ultimi anni. Già il fatto che i dati siano incoraggianti rispetto al passato rappresenta comunque un grandissimo ed importantissimo passo avanti per questo settore.

PR