Memorie e testimonianze. Dall’unità d’Italia alla Liberazione dal nazi-fascismo e oltre

Sabato 18 febbraio, alle 17.00, a Castel Maggiore presentazione del libro di Luciano Manini

imageCASTEL MAGGIORE (BO) – Sabato 18 febbraio alle 17.00 la Casa del Volontariato di Castel Maggiore (Via Enrico Berlinguer, 19) ospita un appuntamento di Condimenti, rassegna dell’Unione Reno Galliera cibo e letteratura, libri e convivialità.

Protagonista dell’incontro sarà il libro “Memorie e testimonianze – Dall’unità d’Italia alla Liberazione dal nazi-fascismo e oltre”, di Luciano Manini, nel quale l’autore riporta le memorie proprie e altrui e offre uno spaccato del mondo contadino del passato, un mondo di cui lui ha conosciuto intraprendenza, sacrifici, lotte, speranze, illusioni e amare vicissitudini: una raccolta di contributi che hanno come protagonisti i lavoratori della terra.

Manini, nato a Bentivoglio negli anni Trenta, dopo una vita di lavoro ha ripreso gli studi e si è laureato al DAMS (Corso di laurea in Discipline di Arte Musica e Spettacolo) a 72 anni, con una tesi dedicata ai Trebbi (o Treppi), forma di teatro poco conosciuta a livello accademico ma molto popolare nelle nostre terre.

A intervistare l’autore sarà l’etnoantropologo Gian Paolo Borghi