Marco Tonelli in “Narciso ricomposto. Lo specchio e la rappresentazione da Van Eyck a Francis Bacon”

Domenica 20 novembre il secondo appuntamento del ciclo Conversazioni d’arte

1-autoritratto-1959-riccioneRICCIONE (RN) – Dopo l’ottimo avvio di domenica scorsa con Miriam Mirolla, il 20 novembre (ore 16.30 al Grand Hotel Des Bains) è in programma il secondo appuntamento con il ciclo di conversazioni d’arte “Il Classico nel Contemporaneo” organizzato dalla Galleria d’arte Villa Franceschi e dall’Istituzione Riccione per la Cultura, con il patrocinio del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, dell’IBC – Istituto dei Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna – e del FAI.

Il protagonista del secondo incontro è Marco Tonelli, critico e storico d’arte, docente di Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, che ci parlerà di “Narciso ricomposto. Lo specchio e la rappresentazione da Van Eyck a Francis Bacon”.

“Da Van Eyck a Parmigianino, da Caravaggio a Velazquez, da Dalì a Bacon, da Ontani a Pistoletto, la figura di Narciso, dello specchio e dell’autoritratto verrà analizzata secondo prospettive che non si accontentano di ripercorrerne le vicende iconografiche e illustrative, ma di vederne implicazioni che sono al di là dell’immagine apparente e che costituiscono il senso profondo dell’arte e della rappresentazione, sia in epoca antica che moderna che contemporanea. Se Alberto Boatto aveva definito la vicenda dell’autoritratto in epoca moderna come un Narciso infranto e aperto nuovamente al mondo, si proverà in questa occasione a dimostrare come l’arte, in qualsiasi forma, non può che essere un Narciso ricomposto e chiuso nell’opera.” (Marco Tonelli)

Appuntamento domenica 20 novembre ore 16.30 al Grand Hotel Des Bains (Via Gramsci, 56)

Marco Tonelli critico e storico d’arte, ha curato cataloghi e mostre di arte moderna e contemporanea tra cui Fabrizio Plessi, Bill Viola, Candida Höfer, Bertozzi & Casoni, Maurizio Mochetti, Hidetoshi Nagasawa, Pino Pascali, Leoncillo; è stato Assessore alla Cultura del Comune di Mantova (2013-2014), Caporedattore della rivista Terzo Occhio (2008) e Commissario inviti della XIV Quadriennale di Roma (2004-2005). Ha conseguito una Laurea in Storia dell’Arte presso l’Università La Sapienza di Roma, Specializzazione e Dottorato di Ricerca in Storia dell’Arte presso l’Università degli Studi di Siena ed è attualmente docente di Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Ha pubblicato presso De Luca Editori d’Arte La più mirabil cosa. Teoria della statua da Donatello a Rodin (2006); Pino Pascali. Catalogo generale delle sculture 1964-1968 (2011); The Art Horror Picture Show. Dalla Transavanguardia alla Transfunzionalità (2011); Francis Bacon. Le atmosfere letterarie (2014). È inoltre autore del libro La statua impossibile. Scultura e figura nella modernità, Marinotti Edizioni (2008) e della monografia Pino Pascali: il libero gioco della scultura, Johan & Levi Editore (2010). Dal 2015 è Direttore artistico della Fondazione Museo Montelupo Fiorentino, per cui ha ideato la rassegna Materia Prima. Ha curato nel 2016 Scultura in Piazza: Vortici di Hidetoshi Nagasawa presso il Palazzo Ducale di Mantova. Suoi articoli e saggi sono stati pubblicati su FMR, Art e Dossier, Mozart, Agalma, Terzo Occhio, Look Lateral.

IL CLASSICO NEL CONTEMPORANEO

LE METAMORFOSI DEL MITO

Conversazioni d’arte a Riccione – II ciclo

13 novembre – 4 dicembre 2016

Domenica 20 novembre incontro con Marco Tonelli

Calendario delle conversazioni:

Domenica 20 novembre – Grand Hotel Des Bains – Via Gramsci, 56 ore 16.30

Marco Tonelli

Narciso ricomposto. Lo specchio e la rappresentazione da Van Eyck a Francis Bacon

Domenica 27 novembre -Spazio Tondelli (ex Teatro del Mare) – Via don Minzoni, 1 ore 16.30

Monica Centanni

Venere, Arianna, la Bella Addormentata e le altre: dal mito a Walt Disney

Domenica 4 dicembre – Grand Hotel Des Bains – Via Gramsci, 56 ore 16.30

Renato Barilli

Presenza del classico nell’arte contemporanea

Info: Galleria d’arte Villa Franceschi Tel 0541 693534 museo@riccioneperlacultura.it

www.comune.riccione.rn.it/museicomunali www.riccioneperlacultura.it

L’ingresso agli incontri è libero