Dopo lo spavento, la Polizia municipale di Rimini trova e riconsegna ai genitori il piccolo Edward

comune di Rimini logoRIMINI – Si è conclusa con un grande spavento ma felicemente, grazie all’intervento di una pattuglia di agenti della Polizia municipale, la vicenda del piccolo Edward, il bambino di tre anni e mezzo residente a Inzago in provincia di Milano, che ieri sera, in un momento di distrazione dei genitori, si allontanava dalla sala giochi di Miramare in cui si trovava insieme al babbo e alla mamma.

E’ bastato un momento, ma quelle centinaia di metri percorsi da solo prima che gli agenti scelti Grimaldi e Mazzi lo trovassero, sono bastati a gettare tutti nel panico.

Al ritrovamento del bimbo, scattava da parte degli agenti la ricerca dei genitori, descrivendo dettagliatamente le caratteristiche somatiche del bambino alla Centrale operativa della Polizia municipale che provvedeva a diramare l’allarme alle altre forze di polizia. Ma è stato attraverso una pattuglia del distaccamento di Miramare inviata dalla Centrale operativa, la quale con le barre blu lampeggianti percorreva più volte via Regina Margherita, che veniva attirata dei genitori mentre, disperati, erano alla ricerca del bimbo, permettendo, dopo una quarantina di minuti, il felice ricongiungimento e la fine di un incubo.