“Le scienze di sabato” in aprile al Memo

Il 7 aprile si svolge il primo appuntamento rivolto ai ragazzi da 6 ai 13 anni

locandinaMODENA – Dalla fisica al digitale, laboratori ed esperimenti per bambini e famiglie: in aprile al Memo, il Multicentro educativo del Comune di Modena, sono in programma tre sabati per avvicinarsi alle scienze in modo divertente.

“Le scienze di sabato” prende il via il 7 aprile dalle ore 15 alle ore 17 con “La strana scienza”, incontro-laboratorio condotto da Giorgio Casalini. Accattivante il programma pensato per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni: Il corpo che rotola… verso l’alto, La matematica a volte… non funziona, Le meraviglie dell’acqua, dell’aria e luce, Il “cammino” di un germoglio della patata, La “macchina” dei fulmini e Strane pile ottenute… dai frutti.

Il Memo si trova in viale J. Barozzi, 172. Per partecipare occorre prenotarsi telefonando al numero 059 2034352 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30; lunedì e giovedì dalle 14.30 alle 18.

I prossimi incontri si svolgeranno il 21 e il 28 aprile. Sabato 21 aprile Luca Malagoli e Maurizio Salvarani, Museo della Bilancia Campogalliano, condurranno “Un incontro in equilibrio tra narrazioni, esperimenti e misure” per bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni. La sfida sarà farsi guidare dalla curiosità per arrivare a capire un po’ di più il mondo che ci circonda partendo dalla quotidianità e dalle pagine dei libri attraverso, appunto, esperimenti e racconti.

Sabato 28 aprile saranno invece di scienza “Digital skill” ovvero le competenze digitali da Scratch alla stampa 3D con un laboratorio-dimostrazione su Scratch, il linguaggio di programmazione ideato dal ‘mitico’ MIT di Boston per la didattica e sulla stampa 3D. Il laboratorio è organizzato dalla Palestra Digitale Makeitmodena del Comune ed è rivolto a bambini dagli 8 agli 11 anni che potranno seguire tutto il processo di stampa tridimensionale, dalla modellazione allo slicing fino alla realizzazione dell’oggetto. Sarà inoltre possibile provare Analogicoscratch, l’informatica senza computer.