Lavori di smontaggio della scala mobile nel Foro Annonario di Cesena

Partiranno lunedì 13 febbraio

Ipotesi_commerciale_FattiboniCESENA – Già annunciati da tempo, i lavori di smontaggio della scala mobile del Foro Annonario inizieranno lunedì prossimo 13 febbraio per concludersi verosimilmente entro la fine del mese di marzo.
L’opera, fortemente voluta, ha l’obiettivo dichiarato di dare nuova linfa e vitalità alla piazza – mercato del Foro Annonario.

Ipotesi_commerciale_Popolo“Ci piacerebbe che la piazza del Foro diventasse la nuova agorà del centro storico e pensiamo che lo smantellamento della scala mobile possa essere un passo fondamentale in questa logica” dichiara il Presidente della Società Foro Gest Srl , Romeo Dell’Amore.
“Dopo essere stato approvato da tutti gli uffici competenti – prosegue il Presidente Dell’Amore – l’intervento sarà realizzato nel massimo rispetto dei negozi presenti, al fine di mantenere in essere il regolare sviluppo delle proprie attività commerciali”.

Senza_scala_FattiboniLa viabilità pedonale di collegamento con il piano superiore sarà deviata all’ingresso delle scale/ascensori di via Pescheria e l’impresa edile (EDILE COSTRUZIONI di LEONI ANDREA con progetto e direzione lavori a cura dello studio professionale ARTEC STUDIO ) a cui è stato affidato l’appalto, opererà nel pieno rispetto delle regole con grande attenzione al fine di limitare al massimo i disagi per pubblico e operatori.

I lavori, che consistono nella smontaggio della scala, nel ripristino della balconata del piano superiore e nel ripristino della pavimentazione al piano mercato con il recupero dell’acciottolato storico che sarà reso fruibile alla visione, dureranno circa tre settimane e si concluderanno comunque entro la fine del mese di marzo, salvo imprevisti.

Il nuovo spazio più grande e rinnovato permetterà lo sviluppo di diversi progetti già in cantiere che vedranno la possibile costituzione di un nuovo Farmer’s Market o mercato dei produttori agricoli, e potrà diventare una grande risorsa per l’organizzazione di manifestazioni ed eventi in collaborazione con autorità pubbliche e cittadini. Insomma, un nuovo punto di incontro nel contesto storico della città, ideale per il rilancio auspicato dell’intera struttura.