“Il lato oscuro dei giorni”, in biblioteca il libro di Stefano Ghigna

Sabato 22 aprile, alle 17, la presentazione nel salone monumentale della Passerini Landi

Il lato oscuro dei giorniPIACENZA – Sabato 22 aprile, alle 17, il salone monumentale della biblioteca Passerini Landi ospiterà la presentazione del libro di Stefano Ghigna “Il lato oscuro dei giorni”, edito da Pontegobbo. A condurre l’incontro sarà Fausto Frontini.

Il romanzo è ambientato nel Medioevo. Violenze, stupri, scontri, esecuzioni affliggono i giorni. I precetti della Chiesa impregnano gli animi, scandiscono il tempo, guidano persone e atti. Un servo della gleba, intelligente e curioso, in fuga dal feudo dei Landi di Niviano, tra avventurose vicende e incontri significativi, sale oltre il livello di strumentale oggetto di lavoro. Passioni travolgenti e dolorose complicazioni si intrecciano a serene ore di lavoro e di studio presso l’abbazia di Bobbio. Finché nel 1348 la peste nera si abbatte sui destini umani. Corpi di ogni rango e di ogni età, a migliaia, colmano le fosse comuni. Il notaio De Mussi, dolente cronista di quei giorni, dà a Piacenza il merito di testimonianze, ovviamente rare, e all’autore gli stimoli per imbastire storia e fantasia lungo le vallate del Trebbia.

Stefano Ghigna, insegnante in pensione, laureato in pedagogia all’Università di Parma, è nato nel cuore della val Perino, tra le montagne piacentine. Ha scritto numerosi racconti e poesie in italiano e nel nativo dialetto, raccolti in varie antologie, ottenendo diversi riconoscimenti.