Labirinto d’Acque 2018: in provincia di Parma il summit internazionale in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua

Un luogo magico come il Labirinto della Masone di Fontanellato diventa, dal 21 al 24 marzo, la sede dove discutere con le massime autorità scientifiche e politiche di come l’approvvigionamento idrico e la qualità dell’acqua siano la chiave del nostro futuro, tra cambiamento climatico, agricoltura, salute e benessere. Ospiti speciali anche personalità del mondo dell’arte, della cultura e dello sport, dal regista Peter Greenaway all’architetto Thierry Huau, da Samantha Cristoforetti a Federica Pellegrini

parma2020PARMA – ”Chiare, fresche e dolci acque”: sono loro le protagoniste dell’evento organizzato dal Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, con il patrocinio delle più alte Istituzioni dello Stato, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Parma, del Comune di Fontanellato e dell’Unione Parmense degli Industriali. Il summit internazionale “Labirinto d’Acque” va in scena in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, dal 21 al 24 marzo, nel cuore del labirinto di bambù più grande al mondo, uno spazio “borgesiano” aperto nel 2015 a Fontanellato, nei pressi di Parma.

Il cammino della città verso il 2020, anno che la vedrà Capitale Italiana della Cultura, si compone di eventi che contribuiscono a riconfermare Parma come laboratorio culturale per la sostenibilità, e uno dei luoghi di elaborazione delle sfide del presente. Il complesso del Labirinto della Masone ospiterà la manifestazione nell’ampio piazzale interno, contornato da porticati e ampi saloni. Un invito a riflettere sull’acqua e sul cambiamento climatico attraverso convegni scientifici, ma anche momenti musicali ed esperienze artistiche.

“Saranno quattro giornate di convegni di livello internazionale con personaggi illustri, in cui verranno affrontati temi essenziali e non più rimandabili in una location esclusiva come il Labirinto della Masone, di Franco Maria Ricci. I seminari e le numerose iniziative in programma consentiranno di  pensare all’acqua in ogni sua sfaccettatura. Il tema della qualità dell’acqua, del suo approvvigionamento e della crisi idrica, sia a livello nazionale che locale, ci coinvolge da vicino e ci deve interessare. Abbiamo tutti noi, infatti, un compito importante: fare, oggi, della sostenibilità la nostra stella polare“ ha commentato così l’evento il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti.

Un appuntamento di grande importanza durante il quale UNESCO WWAP presenterà l’UNWWDR 2018 (United Nations World Water Development Report 2018) dal titolo “Nature-based Solutions for Water” e Leonardo DiCaprio Foundation presenterà insieme ad United Nations Development Programme (UNDP) il report “Nature for Water”.

In programma inoltre i “Salotti d’acqua”: un dialogo tra gli ospiti eccellenti del summit che proseguirà, a “puntate”, ogni giorno.

Tra i protagonisti di questo ciclo di incontri aperti al pubblico: Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio; Enrico Giovannini, ex Ministro del lavoro e delle politiche sociali e attualmente presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; il regista Peter Greenaway; l’architetto francese Thierry Huau; Alok Jha, affermato giornalista del The
Guardian; Grammenos Mastrojeni, Ministero degli Esteri; il meteorologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli; la campionessa di nuoto Federica Pellegrini.

Il programma dettagliato è consultabile sul sito www.labirintodacque.it

Le conferenze sono a ingresso libero, con iscrizione obbligatoria. Chi vorrà approfittarne per visitare il Labirinto di Franco Maria Ricci e la collezione d’arte potrà accedervi secondo le regolari tariffe.