La terza edizione de “Le Stagioni dell’arte” a Bologna

Le stagioni dell'arte - terza edizioneBOLOGNA – Presso le sale della Galleria d’Arte Contemporanea Wikiarte in Via San Felice 18 a Bologna, il prossimo sabato 2 aprile alle ore 18, sarà inaugurata l’edizione 2016 della kermesse artistica che durante le prossime tre settimane ospiterà le opere di artisti contemporanei.

Da quanto apprendiamo dagli stessi curatori dell’iniziativa, “così come le stagioni anche l’arte si trova ad affrontare periodicamente dei passaggi evolutivi di espressione artistica, ed è ovviamente complicato tracciare un preciso quadro storico sulle origini dell’arte: essa risale, infatti, alle primitive figurazioni delle popolazioni che iniziarono a riporre nella rappresentazione simbolica una concettualità artistica probabilmente, all’inizio, con intenti didascalico-narrativi o, più verosimilmente, unicamente propiziatori.

L’unica cosa certa è però la sua continua evoluzione nelle varie espressioni e correnti artistiche fino ad oggi riconosciute, ed è qui che entrano in gioco gli artisti chiamati per questa mostra. Artisti in grado di esprimere attraverso le loro opere le correnti che più hanno influenzato volontariamente o no il lavoro a noi proposto. Che sia esso espressionista, surrealista o pop, poco importa, l’importante è identificarsi e riconoscersi oggi come allora in un pensiero comune e filosofico in continua evoluzione”.

Questi saranno i protagonisti di questa terza edizione: Adele Iandolo, Andrea Teruzzi (Antèr), Anna Bonini, Antonella Bertoni, Antonio Anastasia, Antonio Franchi, Birgit Moser, Dannie Pread, Drago Cerchiari, Edorado Pisano, Giuseppe Mele, Guido Salimbeni, Loredana Pasta, Luciano Moreselli, Cristina Oggioni, Marino Calesini, Marisa Mezzadra, Mirko Mittembergher, Natale Oggionni, Rosamaria Brioschi, Serena Martelli, Silvana Gabudean, Stefania Zini, Stefano Gozzi, Valentina Cancedda (Cretazioni), Valeria Battiato, Walter Ricci.

INFO  – L’evento artistico sarà presentato dal Dott. Giorgio Grasso e dalla curatrice della mostra Deborah Petroni, e potrà essere visitato fino al 21 aprile con il seguente orario: dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 19.00 con orario continuato.