La tappa riminese per non dimenticare la strage di Bologna del 2 agosto 1980

Dopo Rimini la staffetta podistica “Per non dimenticare la strage del 2 agosto” ha proseguito alla volta di Bologna attraverso un itinerario che toccherà tantissimi comuni emiliano romagnoliper non dimenticare 02 agosto 1980

RIMINI – Provenienti dalla Repubblica di San Marino, sono giunti in perfetto orario all’appuntamento sotto l’Arco d’Augusto i partecipanti della staffetta podistica “Per non dimenticare la strage del 2 agosto”, l’iniziativa promossa in collaborazione con l’Associazione tra i familiari delle vittime della strage della stazione di Bologna per non dimenticare, assieme a essa, tutte le stragi che hanno colpito il nostro Paese.

Ad accoglierli per l’Amministrazione comunale di Rimini l’assessore Mattia Morolli che ha ringraziato gli atleti che col loro impegno sportivo contribuiscono a far sì che non vadano dimenticate fasi ancora oscure della storia del nostro Paese come quelle della Strage di Bologna.

A Bologna il 2 agosto del 1980 morirono 85 persone, tra le quali la giovanissima riminese Flavia Casadei. Dal primo anniversario, nel 1981, l’iniziativa ha visto moltiplicarsi i suoi partecipanti arrivando agli oltre quindicimila, fra podisti, autorità e cittadini comuni, che negli ultimi anni si sono uniti alle staffette lungo i percorsi partiti dalle varie città italiane.