La Romagna in Marcia per la Pace da Perugia ad Assisi

comune di Forli logoFORLÌ – Domenica 9 ottobre 2016, la Marcia per la pace della Romagna, partecipa alla Marcia Nazionale della Pace Perugia-Assisi, accogliendo l’invito del Coordinamento nazionale Enti Locali per la Pace di Perugia.
Quest’anno, la rete che da quattro anni ha promosso ed organizzato la Marcia per la pace della Romagna agirà in trasferta, contribuendo a sostenere la Marcia Perugia-Assisi, al fine di unire le forze con gli altri enti locali, associazioni e singoli cittadini e fare sentire forte la voce della nazione che chiede Pace e Diritti troppo spesso negati soprattutto ai più deboli e indifesi. “Il Comune di Forlimpopoli aderisce alla Marcia Nazionale e lo fa a partire dal proprio territorio – dice l’Assessore del Comune di Forlimpopoli Sara Pignatari – con l’obiettivo di lavorare sulla pace ogni giorno dell’anno, innanzitutto qui a casa nostra, anche per iniziare sin d’ora a rilanciare la prossima Marcia della Pace Romagna 2017”.

“Ed io cosa c’entro?”. E’ questo lo slogan della Marcia della Pace Perugia Assisi 2016, a cui risponde il Sindaco del Comune di Bertinoro Gabriele Fratto “Tutti devono sentirsi coinvolti, soprattutto le giovani generazioni, gli under trenta devono affermare il proprio forte No alla guerra, un no alla guerra quotidiana, che parta da qui per portarlo, grazie alla Marcia, a tutto il Paese”. Anche il nostro territorio dirà quindi che “c’entra”, in una unione di valori e di attiva partecipazione alla costruzione della pace, della tolleranza e della cooperazione, dimostrando la propria vicinanza a quanti fuggono da guerre micidiali che si combattono alle porte dell’Europa. “Il nostro cuore è con il popolo Siriano” afferma l’assessore Raoul Mosconi del Comune di Forlì “vogliamo fermare tutte le guerre partendo dalla consapevolezza di quali siano realmente le cause che portano a degenerare in queste tante terribili forme di distruzione e violenza”.
Ancora in fase di raccolta le già numerose adesioni oltre che di cittadini anche di associazioni quali, Cgil, Cisl, Uil, Formula Servizi, ANPI Arci, Acli, Fiab, Barcobaleno, Avenida Matta, Tavola Pace e delle Amministrazioni comunali di Forlì, Predappio, Forlimpopoli e Bertinoro.
Pier Paolo Parisi , presidente della sezione ANPI di Forlimpopoli evidenzia: “E’ fondamentale riuscire a collaborare tra le associazioni per questo obiettivo comune, la Pace anzi parte proprio da qui, una Pace che deve necessariamente declinarsi in strumento di Legalità, quella Legalità che rappresenta di fatto la resistenza degli anni 2000”.

E’ infine il vicesindaco di Predappio Chiara Venturi che lancia a tutti l’appello a partecipare: ”La Marcia è un’esperienza unica di cittadinanza attiva, di partecipazione civile, di crescita personale. Marciamo insieme per riscoprire il valore della Pace e della Fraternità!”.

Non sono ancora molti i posti a disposizione nei pullman, per informazioni e prenotazione, ci si può tuttavia ancora rivolgere al Centro per la Pace “Annalena Tonelli” di Forlì (telefono 3293680287 – email forli.centropace@gmail.com). Chi desideri arrivare a Perugia con mezzi propri è pregato di darne comunicazione al Centro per la Pace. La quota partecipativa, da versare all’atto di iscrizione, è 15 euro. A tutti i partecipanti verrà offerta in omaggio la maglietta della Marcia della Pace della Romagna.
Questo il programma:
ore 5.45 ritrovo presso lo stadio “Morgagni”, viale Roma, Forlì
ore 6 partenza per Perugia
ore 9 partenza della Marcia da Perugia
ore 16.30 conclusione delle manifestazioni ad Assisi
ore 20 circa rientro a Forlì
È possibile una partenza da Forlimpopoli:
ore 6 ritrovo presso la fermata del bus 92, in zona Rocca, direzione Cesena
ore 6.15 partenza per Perugia
ore 19.45 circa rientro a Forlimpopoli
La Marcia prevede un percorso intero (24 km) oppure un percorso ridotto (circa 13 km). Ognuno dovrà portarsi il pranzo al sacco.