La rassegna “Jazz on the screen” apre il cartellone di aprile di Cesena Cinema

locandina_ascensorePunta di diamante la proiezione della copia restaurata di “ Ascensore per il patibolo” con la musica di Miles Davis. Lunedì 4 e martedì 5 aprile al San Biagio

CESENA – Si apre con una serie di proiezioni dedicate al ruolo giocato dalla musica jazz sul grande schermo il programma di aprile di Cesena Cinema. Punta di diamante della rassegna, intitolata “Jazz on the screen”, la presentazione della copia restaurata di “Ascensore per il patibolo”, capolavoro di Louis Malle del 1957, che la Cineteca di Bologna, in collaborazione con Lucky Red, distribuisce a partire dal 4 aprile in 70 sale italiane, fra cui il San Biagio di Cesena.

“Ascensore per il patibolo” sarà proiettato al San Biagio lunedì 4 aprile alle ore 21 e replicato martedì 5 alle ore 17. In entrambi i casi sarà proposta la versione originale con sottotitoli.

In questo film, interpretato da Jeanne Moreau, Malle che rielabora in maniera strabiliante una trama noir, aiutato dalla magistrale partitura jazz composta da Miles Davis, che combacia perfettamente con le tinte cupe e minacciose del film.

Ma la rassegna “Jazz on the screen” prevede altri due appuntamenti. Lunedì 4 aprile, alle ore 17, andrà in scena “Jazz on a summer’s day”, film del 1960 di Aram Avakian e Bert Stern che racconta il Festival di Newport del 1958 e, con esso, un momento cruciale, con lo scontro fra l’industria del jazz da una parte, e le nuove istanze creative dall’altra. E lo fa catturando le esibizioni di artisti come del calibro di Louis Amstrong, Gerry Mulligan, Chico Hamilton, Chuck Berry, Thelonious Monk.

Martedì 5 aprile, alle ore 21, invece, sarà la volta di “Let’s get lost”, firmato nel 1988 dal grande fotografo Bruce Weber. Si tratta di un documentario dedicato al grande Chet Baker

La proiezione sarà preceduta da un Pre Movie djset a cura di ToffoloMuzik. A introdurre Luigi Bertaccini, a seguire gli interventi musicali di Enrico Farnedi (trombettista, arrangiatore, cantautore) e Marco Bovi (chitarrista, jazzista).

L’iniziativa è in collaborazione con Across the Movies e Biblioteca

Malatestiana.