La prova del sangue: incontro con Mario Lentano al Museo della Città

Storie di identità e storie di legittimità nella cultura latinacomune di Rimini logo

RIMINI – In occasione delle aperture serali straordinarie, mercoledì 6 luglio p.v. alle ore 21.30, il giardino-lapidario del Museo della Città “L.Tonini” (o, in caso di maltempo, la Sala del Giudizio) ospita un incontro con Mario Lentano, dell’Università di Siena, che già più volte, ospite del Festival del Mondo Antico, ha coinvolto il pubblico riminese sul mondo antico e in particolare sull’antropologia.

La conversazione prende spunto dalla leggendaria popolazione africana degli Psilli di cui Varrone e Plinio narrano che fosse immune al veleno dei serpenti e che i nuovi nati venissero sottoposti al morso dei rettili per essere riconosciuti legittimi. Una storia che rivela il bisogno di accertare la legittimità da parte delle società umane che privilegiano le relazioni tra padri e figli. Ciò nell’esigenza di esercitare un controllo sulla discendenza escludendo “intrusioni”.

Da qui la “prova del sangue” volta a dimostrare l’appartenenza al gruppo familiare che interessa anche la società latina attraversando il mito, la letteratura e la storia.

L’incontro getta luce su di un tema antropologico che spiega come storie antiche siano poi diventate grandi archetipi del pensiero occidentale.

Mario Lentano ha insegnato per dieci anni Materie letterarie, latino e greco nei licei classici. Attualmente è professore associato di Lingua e letteratura latina all’Università di Siena. Ha al suo attivo oltre un centinaio di pubblicazioni sui temi del mito, della retorica e del teatro latino, dell’antropologia del mondo antico, fra cui da ultimo “Il mito di Enea. Immagini e racconti dalla Grecia a oggi”, Einaudi, Torino 2013, scritto con Maurizio Bettini.

La “Prova del sangue” è anche il titolo del libro di Mario Lentano pubblicato dalla casa editrice Il mulino.(2007)

La partecipazione all’iniziativa è libera.

Info: wwwmuseicomunalirimini.it

La Domus del Chirurgo e il Museo della Città riservano un invito particolare alla visita nelle serate dei mercoledì di luglio e agosto, dalle 21 alle 24, con ingresso gratuito.

Si segnala l’opportunità di partecipare alla visita guidata alla Domus del Chirurgo, organizzata in collaborazione con Atlantide, con inizio alle ore 22,30  al costo di 4 euro (gratuito fino a 7 anni).