La Polizia Municipale sgomina quartier generale della vendita abusiva di alcolici in zona universitaria

Sequestrate 400 bottiglie di birra, sanzione di ottomila euro a cittadino bengalese

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleBOLOGNA – Aveva allestito in un appartamento di via Acri, laterale di Piazza Verdi, un vero e proprio quartier generale che riforniva un buon numero di venditori abusivi di alcolici della zona universitaria: il viavai non è sfuggito ai vigili urbani del reparto di Polizia commerciale della Polizia Municipale che, dopo un’indagine che si è protratta per diverso tempo, hanno individuato il luogo dove avveniva il rifornimento. Gli agenti in borghese sono quindi intervenuti nella notte tra sabato e domenica scorsi in uno stabile di via Acri all’interno del quale era stata messa in piedi un’attività di vendita di birra fredda: un centro di smistamento dal quale i venditori abusivi si diramavano nelle strade limitrofe per rivendere le bottiglie. Nello stabile i vigili hanno trovato diversi frigoriferi pieni di bevande alcoliche e numerosi scatoloni con bottiglie delle più note marche di birra.

Responsabile dell’attività, nonché intestatario del contratto di locazione, è stato identificato un cittadino bengalese di 36 anni, in possesso di regolare permesso di soggiorno: è stato sanzionato per violazione della normativa sul commercio e sanitaria in materia di vendita di bevande e alimenti. L’importo complessivo della sanzione è di oltre ottomila euro. I vigili hanno infine sequestrato più di 400 bottiglie di birra.