La generosità dei ferraresi continua a sostenere la ricerca sulle malattie genetiche

conferenza TelethonNella provincia di Ferrara raccolti circa 77mila euro per sostenere Telethon 

FERRARA – E’ con la speranza di poter contribuire, attraverso il prezioso lavoro dei ricercatori, alla definizione di cure per le malattie genetiche rare che, anche nel 2015, Ferrara ha offerto il proprio convinto sostegno a Telethon.

Tanti sono stati infatti i cittadini, le associazioni, le imprese e gli enti di Ferrara e provincia che hanno voluto supportare l’opera della ricerca scientifica sia con donazioni economiche sia con attività di volontariato per le iniziative di raccolta fondi. A tutti loro ha voluto rivolgere un ringraziamento il coordinatore provinciale di Telethon per Ferrara, Claudio Benvenuti, che, assieme all’assessore comunale alla Sanità Chiara Sapigni, ha presentato stamani in conferenza stampa i risultati delle iniziative condotte lo scorso anno.

“I dati ancora non definitivi – ha precisato Benvenuti – parlano di un totale di donazioni raccolte nel 2015 nel nostro territorio pari a 77mila euro, cifra analoga a quella raccolta nel 2014. Siamo riusciti a organizzare 54 eventi di raccolta fondi, quasi una ventina in più rispetto all’anno precedente e soprattutto siamo riusciti a diminuire le spese organizzative. Il tutto a vantaggio dell’attività di Telethon che, da sempre, si pone l’obiettivo di finanziare la migliore ricerca possibile sulle malattie genetiche rare e che nei suoi ormai vent’anni di attività ha salvato e ridonato la vita a 55 bambini, grazie a una terapia genica brevetto italiano e orgoglio di Telethon”.

“La generosità e l’energia con cui Telethon porta avanti la propria attività – ha sottolineato l’assessore Sapigni – sono da sempre encomiabili e ancor di più in anni di crisi come questi. Per questo è un piacere per l’Amministrazione comunale ospitare ogni anno Telethon per presentare gli ultimi risultati ottenuti e rilanciare l’invito alle donazioni, i cui canali tradizionali sono sempre aperti, ricordando che la ricerca aiuta tanti malati e noi dobbiamo aiutare la ricerca”.

All’inconttelethon logoro con la stampa sono intervenuti anche la presidente del Soroptimist International Club di Ferrara Daniela Fratti e Marcello Fortini di Telethon Vigarano. Presente anche Mirko Pinotti docente di Biochimica dell’Università di Ferrara e ricercatore Telethon, che ha ricordato come ogni anno Telethon riesca a raccogliere circa 30 milioni di euro con i quali finanzia una trentina di progetti in tutta Italia, quattro dei quali sono affidati proprio a ricercatori di Ferrara.

LA SCHEDA

Nella provincia di Ferrara raccolti circa 77mila euro per la ricerca sulle malattie genetiche

Per sostenere Telethon e la ricerca scientifica sulle malattie genetiche, i cittadini di Ferrara e provincia hanno donato, al 31-12-2015, circa 77.000 euro (risultato non definitivo, cui si dovranno sommare i dati relativi alle donazioni via telefono, via SMS e via carta di credito). Il risultato uguaglia quello dello scorso anno, ed è ottenuto in un anno in cui la crisi congiunturale non si è attenuata e ha indubbiamente sottoposto l’economia della nostra provincia ad ulteriore stress.

Il dato importante è che sono stati effettuati 54 eventi di raccolta fondi, contro i 36 dello scorso anno.

L’incidenza delle spese di raccolta è diminuita passando dal 5,70% al 3,9%.

Nell’esprimere profonda riconoscenza a tutti coloro che hanno dato il loro contributo, agli artisti che si sono esibiti gratuitamente nelle varie manifestazioni locali e ai tanti volontari che, con notevoli sforzi fisici e sfidando le rigide temperature esterne si sono prodigati per raggiungere il buon risultato, il Coordinatore Provinciale di Telethon, Claudio Benvenuti, ha ricordato che Telethon dal 1990 investe nella migliore ricerca per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare e che punta a trasformare i risultati di una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata e sostenuta nel tempo, in terapie accessibili.

La ricerca di Telethon non promette miracoli, ma procede verso traguardi sempre più vicini alla cura delle malattie genetiche. In oltre 20 anni Telethon ha finanziato più di 2500 progetti di ricerca e il lavoro di oltre 1500 ricercatori, per l’esattezza:

475 Malattie studiate
2570 Progetti di ricerca
1556 Ricercatori finanziati
451 Milioni investiti
10222 Risultati pubblicati
55 Bambini salvati e restituiti alla vita

“Telethon esiste perché nascere con una malattia genetica non sia una condanna e per scrivere la parola cura accanto al nome di ogni malattia genetica”. Susanna Agnelli fondatrice e primo presidente di Telethon