La Cineteca trionfa a Venezia, Simona Vinci conquista il Campiello

Il sindaco Merola: “Un premio a bravura e competenza, Bologna esporta cultura”

BOLOGNA – Due vittorie bolognesi: la Cineteca trionfa per la quarta volta consecutiva alla Mostra del cinema di Venezia, quest’anno con il restauro del film di Marco Ferreri “Break up – L’uomo dei cinque palloni”. Simona Vinci, bolognese di Budrio, vince il Premio Campiello 2016 con il libro “La prima verità” (Einaudi), romanzo aspro sugli orrori di un manicomio nell’isola greca di Leros.

“L’ennesimo successo della Cineteca di Bologna e del suo direttore, Gian Luca Farinelli – dichiara il Sindaco di Bologna, Virginio Merola – segna una nuova, importante tappa della crescita culturale di Bologna e della nostra ormai consolidata capacità di esportare competenze e cultura. Naturalmente saremo ad abbracciare Farinelli e tutti i bravissimi professionisti del laboratorio dell’Immagine Ritrovata il 21 settembre in Cineteca, alla festa che Farinelli ha voluto regalare alla città. Mi unisco al Sindaco di Budrio, Giulio Pierini, per congratularmi con Simona Vinci, che si è imposta con il suo romanzo conquistando la giuria popolare del Premio Campiello. Un riconoscimento alla bravura e al coraggio di affrontare temi difficili come quello del suo ‘La prima verità'”.