‘Je suis ici’: nel racconto di Sandro Tirini gli anni in Africa di Arthur Rimbaud

je-suis-iciIl libro sarà presentato oggi nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea

FERRARA – Racconta ‘Sogni, tormenti e segreti di Arthur Rimbaud in Africa’ il libro di Sandro Tirini dal titolo ‘Je suis ici’ che sarà presentato martedì 17 maggio alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Nel corso dell’incontro, dialogherà con l’autore Daniele Biancardi.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
“Nonostante tanto si sia scritto e detto di Arthur Rimbaud, forse non abbastanza si è approfondita la sua presenza in Africa che, con i suoi dieci anni e oltre di durata ha rappresentato il periodo di maggior stabilità che il poeta abbia vissuto. Mai aveva resistito tanto tempo in un solo luogo. Forse interessa approfondire come ha vissuto,cosa ha pensato, in cosa ha creduto, dopo aver rinunciato definitivamente alla poesia, poco prima di lasciare la Francia e per sempre, per dedicarsi a tutt’altro, per diventare un altro. E’ quello che ho cercato di raccontare. La mia lettura di Rimbaud comincia là dove finisce la sua Poesia. […] Narrare, attraverso le frequenti lettere che ripercorrono tutto il periodo africano, l’evoluzione della sua personalità, i propositi, le aspirazioni…” (note dell’autore)

Sandro Tirini, nato a Cento, in provincia di Ferrara, è laureato in ingegneria nucleare, ha lavorato al Cnen e all’Enea e nel campo della sicurezza dei reattori nucleari. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni tecnico-scientifiche nel campo dell’attività professionale svolta.