Interventi di rimozione dell’amianto, incentivi alle imprese

Pubblicato Decreto ministeriale che prevede un credito d’imposta del 50% per le spese di bonifica e smaltimento

FORLÌ – Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 243/2016 il Decreto interministeriale del 15 giugno 2016 che prevede un credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per gli interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto presente nelle coperture e nei manufatti di beni e strutture produttive che si trovano sul territorio nazionale, eseguiti nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Possono beneficiare del credito d’imposta i titolari di reddito d’impresa che effettuano gli interventi di bonifica dall’amianto, su beni e strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, dal primo gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile adottato.
Dal trentesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del Decreto nella Gazzetta Ufficiale, ovvero il 17 ottobre 2016, e fino al 31 marzo 2017, le imprese interessate possono presentare al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare la domanda per il riconoscimento del credito d’imposta accedendo alla piattaforma informatica accessibile sul sito http://www.minambiente.it/.