Interno Verde apre le iscrizioni, in omaggio il libro dei giardini

Interno Verde 2018 bluFotografie d’epoca, mappe antiche, illustrazioni e interviste nel volume a tiratura limitata

FERRARA – Foto d’epoca recuperate dai cassetti e dalle soffitte, mappe antiche e illustrazioni in bianco e nero, interviste e approfondimenti: quest’anno il libro di Interno Verde si arricchisce di tanti contenuti speciali, che si aggiungono alle informazioni storiche, architettoniche e botaniche riguardanti gli oltre sessanta giardini segreti aperti eccezionalmente in occasione del festival. La terza edizione della manifestazione si terrà a Ferrara sabato 12 e domenica 13 maggio ma le iscrizioni sono già aperte: a partire da lunedì 26 marzo sarà possibile prenotare la propria partecipazione e avere in omaggio la pubblicazione di 200 pagine a colori, a tiratura limitata.

Interno Verde - contenuti speciali 1«Attraverso i giardini è possibile scendere in profondità nell’anima della città», spiegano i soci dell’associazione Ilturco, che ha ideato e cura l’evento, «scoprire da un punto di vista inedito, decisamente concreto oltre che affascinante, gli eventi che hanno determinato la nascita e lo sviluppo del capoluogo estense, i personaggi che nei secoli hanno trasformato oppure preservato l’identità delle sue vie e dei suoi palazzi ma anche e soprattutto il carattere dei suoi abitanti. Dietro ogni muro, all’interno di ogni corte, ci sono tantissime storie che aspettano di essere riscoperte, comprese e ascoltate, memorie che riguardano il passato e incrociano il tempo presente, un continuum narrativo stupefacente e meraviglioso. La scelta di ampliare il numero dei giardini aperti, così come la decisione di inserire all’interno del libro una serie di interventi dedicati al verde e alla città, viene dal desiderio di stimolare residenti e turisti a guardare Ferrara con uno sguardo più consapevole e curioso».

Interno Verde - contenuti speciali 2I contenuti speciali presenti nel volume avranno autori e argomenti diversi, riguarderanno il passato e il presente, ma saranno anche proiettati nel futuro: dalla simbologia del melograno nell’iconografia rinascimentale alla funzione educativa della coltivazione in carcere, dall’erbario culturale del pittore Filippo De Pisis all’innovazione del parco ibrido. Li accompagneranno fotografie realizzate ad hoc e scatti in bianco e nero, recuperati dagli archivi familiari e gentilmente messi a disposizione, mappe antiche, disegni e illustrazioni.

Il contributo richiesto per partecipare a Interno Verde – e quindi prenotare una copia del libro in omaggio – è di 10 euro, gratis per i bambini fino ai 13 anni, ridotto a 5 euro per le persone con disabilità e gratis per gli accompagnatori. Le iscrizioni saranno a disposizione presso la sede dell’associazione Ilturco, in via del Turco 39, aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19, oppure online al sito www.internoverde.it.

Il kit per partecipare all’evento – che include il braccialetto che funziona come pass di ingresso ai giardini, il programma con la mappa degli spazi aperti e il libro – si potrà ritirare a partire da lunedì 16 aprile presso la sede de Ilturco, oppure direttamente all’infopoint del festival, durante la manifestazione.

Interno Verde è patrocinato dal Mibact, da Inc Emilia-Romagna, dal Comune e dall’Università degli Studi di Ferrara.